Checkmate! Varianti scacchistiche interessanti da provare

di Enrico M. Rosati | 20 Maggio 2022 @ 06:09 | CHECKMATE
varianti
Print Friendly and PDF

Gli scacchi sono indubbiamente uno dei giochi più complessi, soprattutto se si considera lo studio necessario per eccellervi. Eppure, nel tempo si sono sviluppate delle varianti che intrattengono – soprattutto quando si parla di Club o gruppi di amici – persone di tutte le età. Giocare una variante di scacchi può essere il modo ideale di migliorare le proprie capacità di visione della scacchiera o passare una serata in compagnia degli scacchi in modo spensierato. Inoltre, alcune di queste varianti mostrano quanto sia erroneo pensare che gli scacchi siano unicamente uno sport individuale. 

Bughouse 

Sicuramente una delle varianti più popolari in assoluto, Bughouse si gioca in coppia, un giocatore su una scacchiera che gioca con il bianco ed il compagno su una seconda scacchiera con il nero contro la coppia avversaria a colori inversi. La peculiarità di questa variante è che un giocatore durante la sua mossa può posizionare sulla scacchiera in una casa vuota uno dei pezzi catturati dal compagno. Ad esempio, se il giocatore che gioca con il nero di una coppia cattura una torre, il suo compagno può posizionarla sulla sua scacchiera ed utilizzarla. Di conseguenza, in questa variante ogni singolo pezzo, includendo i pedoni, può diventare estremamente pericoloso. 

Hand and Brain

Anche questa variante si gioca tra 4 giocatori, ma questa volta su una sola scacchiera. Moltissimi GM tra i quali GM David Howell hanno detto di preferirla a qualsiasi altra variante. Come funziona? Uno dei giocatori della coppia menziona il nome di un pezzo ed il secondo dovrà muovere il pezzo chiamato. Qualora la coppia non fosse affiatata, questa variante può portare a esiti disastrosi, lo stesso campione del mondo Magnus Carlsen ha perso più volte giocando in questo modo. Il modo migliore per poter massimizzare i benefici di questa variante è creare coppie tra persone con lo stesso stile di gioco, infatti, se ad esempio chi chiama le mosse ha uno stile di gioco più strutturale mentre chi muove più aggressivo quando il primo chiama il pezzo il secondo muoverà quello sbagliato, facendo errori che potrebbero costare la partita. 

Chess960

Variante inventata dal famosissimo Bobby Fischer, viene suggerita per migliorare la propria capacità di visione della scacchiera. Infatti, la peculiarità di questa variante è che i pezzi vengono posizionati in modo randomico ma simmetrico sulla scacchiera mentre i pedoni rimangono al loro posto. Inoltre questa è una delle varianti più riconosciute infatti si gioca anche il Campionato Mondiale di 960Chess. Le regole degli scacchi rimangono in vigore, infatti si può fare persino l’arrocco, indipendentemente da dove vengono posizionate le torri. 

3 Checks 

Indubbiamente la mia variante preferita perché a differenza delle altre già viste che consolidano gli apprendimenti degli scacchi classici, questa tende a smontarne la teoria. Infatti, nonostante una delle regole principali date ai principianti sia fare attenzione alla regola CCT (Checks, Captures and Threats) viene spesso scoraggiato dare scacco senza un potenziale motivo, solo per fare una mossa. In questo caso, invece, dare scacco 3 volte nel corso della partita porta ad una vittoria, di conseguenza i giocatori devono prestare moltissima attenzione alla salvaguardia del re ed all’attività dei pezzi avversari rispetto ad altre varianti. 
Il motivo principale per il quale è la mia variante preferità è che valorizza moltissimo i sacrifici pur di dare scacco, di conseguenza spinge il giocatore a vedere i propri pezzi come mezzi per arrivare ad un fine e non banalmente delle figure con un valore fisso. 


Print Friendly and PDF

TAGS