Checkmate! Bridge – Preveggenza e prudenza

A cura di Francesco Splendiani

di Enrico M. Rosati | 12 Settembre 2022 @ 06:00 | CHECKMATE
Print Friendly and PDF

Alla vista della carta d’attacco e di quelle del morto, il dichiarante elabora il piano di gioco che attuerà dopo la sua prima presa e gli indica gli scarti da fare sulle prese avversarie. Questa programmazione richiede una pausa di riflessione prima di giocare la prima carta, a prescindere da chi otterrà la prima presa. La pausa serve a fare esercizio di analisi del certo, del probabile e del possibile; l’analisi del possibile è descrivibile come lavoro mentale di preveggenza. Il pessimista ritiene che se qualcosa può andare male, ciò avverrà certamente; anche il prudente lo prevede, ma agisce poi in modo da ridurre al minimo le probabilità dell’evento sfavorevole. Questa prudenza suggerita da una preveggenza pessimistica è ben espressa dalla parola “previdenza”: l'abitudine di prendere in considerazione, prudentemente e tempestivamente, le necessità del futuro. La mano qui mostrata esemplifica questi concetti. Nel contratto di 4 Picche, il dichiarante subisce l’attacco di Asso e Re di Cuori, poi taglio della terza Cuori e rinvio Quadri da Est, preso di Asso. È a book, non deve più cedere prese. L’ipotesi di necessità è che gli atout degli avversari siano ripartiti 3-2, oppure 4-1 con la lunga in Est, altrimenti il down sarebbe certo; ma per è poco probabile che la mano con il singolo di Cuori abbia anche il singolo di Picche. Sulla battuta dell’Asso di Picche entrambi gli avversari rispondono, quindi non ci dovrebbero più essere perdenti in atout: ne sono rimaste fuori due, cadranno sotto Re e Donna. La mano ha ora tre perdenti a Quadri, eliminabili con un taglio e due scarti su Asso e Re di Fiori; ha anche le dieci prese richieste: sei con gli atout, grazie ad un taglio dal morto, una con la vincente di Cuori, una data dall’Asso di Quadri e due fornite dalle teste di Fiori. Ma un po' di preveggenza ci può far immaginare come gli avversari potrebbero fare un’altra presa, mentre la prudenza ci insegna come ridurre al minimo questo rischio. Dopo le tre prime levée sappiamo che Ovest è partito con 5 carte di Cuori. Le più probabili distribuzioni iniziali con un palo quinto sono la 5332 (16%), la 5431 (13%, la 5422 (11%), la 5521 (3%) e la 5530 (1%). Queste percentuali crescono quando viene esclusa la possibilità di distribuzioni bilanciate o tricolori 4441, come in questo caso. Ma ciò che qui importa è che un palo quinto rende certo che non ci siano più di due carte in almeno uno degli altri tre colori e che le otto carte restanti sono ripartite 332 nella maggioranza relativa dei casi. Ovest ha quindi un palo corto e discrete probabilità che esso non sia quello di Picche. Se Ovest ha un singolo, dobbiamo sperare che sia in atout, altrimenti fare 10 prese diverrebbe più difficile: il difensore potrebbe tagliare il secondo giro di Quadri o di Fiori, se ha tre carte di Picche, perché dopo due battute la terza andrebbe in surtaglio o in promozione. Se il palo corto è doubleton, dobbiamo ancora sperare che sia in atout, così che diventino impossibili queste ipotesi di taglio o surtaglio. Resta il fatto che se Ovest ha un solo palo corto, le probabilità che sia quello di Picche sono inferiori al 50%. La difesa è partita con 7 Fiori, 8 Quadri e 5 Picche, ma poiché Est ha una sola Cuori è probabile che sia lungo in entrambi i colori minori, avendo 11 loci disponibili (dopo il taglio) a fronte degli 8 del partner. Se Ovest è invece partito con tre atout ed un doubleton minore, dopo aver battuto due colpi d’atout e tagliata una seconda Quadri per poi incassare Asso e Re di Fiori, ci si troverebbe al morto con solo Fiori ed il rientro in mano di taglio potrebbe dar luogo ad un surtaglio da parte di Ovest, rimasto con due Cuori ed una Picche. Avendo previsto queste possibilità, Sud ricorrerà alla linea più prudente: alla quinta levée taglierà una Quadri e poi incasserà Asso e Re di Fiori; ora potrà rientrare giocando l’ultima Cuori del morto e gli atout degli avversari cadranno sotto Re e Donna della mano; il Fante di Cuori franco fornirà l’ultima presa. Questa linea di gioco vince con tutte le distribuzioni di Ovest che siano 5332 e 5422, nonché le 5521 con il singolo nel colore d’atout. Una seconda battuta d’atout perderebbe ogni volta che Ovest sia partito con 3 Picche e 2 Fiori.

Preveggenza


Print Friendly and PDF

TAGS