Cgil, la denuncia: “La Rsa di Montereale dimenticata dalle istituzioni”

di Redazione | 09 Gennaio 2023 @ 17:27 | ATTUALITA'
ricostruzione
Print Friendly and PDF

L’AQUILA  –  Continua la denuncia della Fp Cgil riguardo una carenza di ausili dati dalle istituzioni nei confronti della RSA di Montereale. “Tale assenza di ausili è confermata anche dalle diverse richieste formulate dalla responsabile della RSA che con richieste e solleciti aveva segnalato la necessità della fornitura di detti ausili. Si evidenzia come le tipologie dei pazienti ospiti della RSA, non autosufficienti e con gravi compromissioni fisiche e psichiche, presuppone l'utilizzo di tutti gli ausili necessari per la 'mobilizzazione dei pazienti' per evitare gravi infortuni dei lavoratori e garantire la sicurezza dei pazienti. Purtroppo tutte le richieste formulate non sono state riscontrate dalle strutture interessate competenti in materia della ASL 1 ( Direttore sanitario, Direttore DSB Area L’Aquila, Responsabile U.OC Acquisizione Beni e Servizi). La Fp Cgil si è vista, pertanto, costretta a segnalare alla Regione Abruzzo – Ufficio Ispettivo l’inerzia della ASL 1 chiedendo che, al più presto, si risolva il problema delle forniture degli ausili essenziali al fine di poter assicurare la migliore dovuta assistenza agli anziani ospiti della RSA e garantire agli operatori sanitari che lavorano nella struttura le dovute tutele per lavorare in sicurezza. E’ una questione che va oltre la giusta tutela dei lavoratori e dei professionisti che lavorano con abnegazione nella struttura e che investe il diritto degli ospiti della RSA ad avere la massima assistenza nel modo migliore possibile, gli ausili sono necessari a questo, sono un simbolo del Diritto alla dignità, all’integrità fisica e mentale, alla libertà e alla sicurezza di chi è ricoverato.” Così afferma la Cgil. 


Print Friendly and PDF

TAGS