Cetemps, Curci: giugno freddo e umido, caldo da luglio

Si prevede un autunno secco

di Matilde Albani | 07 Giugno 2020 @ 06:30 | AMBIENTE
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Finito il lockdown, arriva l’estate? “Almeno fino alla metà di giugno il tempo sarà variabile e soggetto a perturbazioni con temperature più fresche rispetto alla media – racconta a Laquilablog, il fisico del Cetemps (Centro di eccellenza per la previsione di eventi meteo severi), Gabriele Curci.  L’Anticiclone delle Azzorre dice, si trova spostato e sembra poter rimanere fino a metà giugno, molto più a occidente e a nord rispetto al solito. Questo non permette l’instaurarsi di un anticiclone forte e stabile sull’Europa centro-meridionale. Solo a fine giugno inoltrato, l’Anticiclone dovrebbe riposizionarsi sulle Azzorre, favorendo il bel tempo. Le proiezioni stagionali – conclude il fisico del Cetemps -,  confermano un giugno più freddo e umido del solito, mentre da luglio in poi sarà più caldo e secco della norma. La cosa che preoccupa è che l’autunno sarà secco”.


Print Friendly and PDF

TAGS