Centro vaccinale via Ficara, Di Stefano: “Logistica insufficiente, usare le caserme”

di Redazione | 30 Marzo 2021 @ 15:03 | ATTUALITA'
centro vaccinale via ficara
Print Friendly and PDF

L’AQUILA  – “Ho aspettato che la situazione migliorasse, sono davvero grato e ho rispetto per coloro che li dentro stanno vaccinando le persone da ore e ore fino a buio ma non è possibile tacere la situazione logistica che si sta vivendo al centro di vaccinazioni di via Ficara.” Così l’ex assessore comunale Pietro Di Stefano. 
“Fuori dalla struttura la gente sta ammassata sotto due tende ridicole, senza alcun riscaldamento cosa quantomeno necessaria visto che la sera fa freddo e non è possibile neppure sostare in macchina rischiando di perdere l’appuntamento.
Come dimostrano gli esempi in tutta Italia, per i centri di vaccinazione ci vogliono struttura grandi, con stanzoni dove le persone possano attendere: pensate gli anziani e ai fragili costretti al freddo e agli assembramenti che si creano sotto quelle tenducce.
Vorrei che questo appello giungesse alle orecchie del Commissario, generale Figliuolo e di Fabrizio Curcio Capo della Protezione Civile, vorrei venissero a L’Aquila a vedere la situazione insostenibile. Faccio appello al Commissario perché metta a disposizione le caserme militari, che hanno spazi grandi e riscaldati dove attrezzare le vaccinazioni e anche le sale di attesa.
Ci sono la Pasquali, la Rossi e se vogliamo anche la scuola della Guardia di Finanza a Coppito che è stata preziosa nei
primi mesi del post sisma. Siamo ancora a numeri bassi e con questa organizzazione non si va da nessuna parte, altro che immunizzati a luglio.”


Print Friendly and PDF

TAGS