Centri estivi, Wuascaranza: servono tempi, costi e un piano per riaprire

di Matilde Albani | 10 Maggio 2020, @07:05 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Maggio nei parchi e da giugno possibilità di riaprire le scuole estive, queste  le linee del Governo sulla riapertura dei servizi educativi per la fascia da 0 a 6 anni, con conseguente adeguamento e nuove norme per  le strutture.

“Ripartire così, alle condizioni che ci dettano, è una follia” – raccontano a Laquilablog, Mauro e Stefania titolari di Wuascaranza, centro estivo ed asilo nido nella zona Est dell’Aquila.

“Le soluzioni vanno concordate -dice Stefania-, ripartire? Servono tempi e costi per adeguare la struttura.  Serve un “raccordo” con psicologi, educatori e famiglie per fare un piano, che  coinvolga anche l’Università. Finora buio pesto”.

Print Friendly and PDF

TAGS