Centri estivi L’Aquila, ricognizione del Comune tra associazioni, enti e strutture

di Alessio Ludovici | 27 Maggio 2021 @ 06:00 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Il Comune dell’Aquila intende verificare la disponibilità, da parte di associazioni, organizzazioni, operatori del settore ed enti, ad organizzare, nel periodo estivo, attività rivolte a bambini e ragazzi di età compresa fra i tre e i diciassette anni, secondo le specifiche disposizioni di cui alle linee guida ministeriali.

E’ quanto si apprende da una determina del Settore Politiche per il Benessere della Personale del Comune. Si tratta di una mera manifestazione d’interesse però non vincolante per il Comune e per le eventuali strutture aderenti. Il fine è verificare la possibilità di attivare eventuali forme di supporto da parte dell’ente. 
Per rispondere all’avviso si può seguire la procedura indicata nello schema di domanda della determina. 

Le domande potranno essere presentato entro e non oltre il termine di giorni 10 dalla pubblicazione dell’avviso pubblico. Ovviamente le strutture che vorranno rispondere dovranno per l’appunto ottemperare ai requisiti delle circolari del ministero. Le prescrizioni riguardano l’organizzazione degli spazi, il rapporto tra minori accolti e spazio disponibile, la protezione e controllo dell’infezione, gli elementi di informazione per operatori, educatori e animatori, anche volontari, la  programmazione delle attività. E poi ancora le modalità di accesso quotidiano, di accompagnamento e di ritiro dei minori, i protocolli di accoglienza, e le specifiche attenzione per i minori, gli operati, gli educatori, e tutte le persone in particolari situazioni di fragilità.


Print Friendly and PDF

TAGS