Centri diurni, Pietrucci: “ancora nessuna risorsa, Fioretti si dimetta”

di Redazione | 12 Agosto 2020 @ 10:59 | POLITICA
Pierpaolo Pietrucci
Print Friendly and PDF

L’AQUILA -Il consigliere regionale Pierpaolo Pietrucci torna, in una nota, sul problema die Centri diurni sottolineando  “Il 17 giugno scorso con una nota inviata al DG della ASL1 Roberto Testa e all’Assessore Liris, ho sollecitato il rinnovo delle Convenzioni con le Associazioni di Volontariato che sul nostro territorio assicurano una assistenza fondamentale alle persone disabili e alle loro famiglie, non essendoci all’Aquila Centri Diurni accreditati.

Nei giorni successivi con un voto unanime del Consiglio regionale è stato approvato un mio emendamento alla legge “Cura Abruzzo 2” per stanziare prime, parziali risorse a favore di queste strutture essenziali che stentano a riattivare i loro preziosissimi servizi a causa delle stringenti ed esose norme post CoVid contenute nell’Ordinanza del Presidente della Giunta n. 71/2020 che prevede un protocollo complesso, elaborato e onerosissimo. Assicurare sicurezza e prevenzione è giustissimo, ma non si possono penalizzare quei servizi che vanno a favore dei disabili e delle loro famiglie.”

“Questi Centri, infatti, continua Pietrucci, al contrario di quelli accreditati non hanno certezza delle risorse regionali e subiscono di fatto un trattamento sperequativo.  L’emendamento è stato solo un primo piccolissimo passo, del tutto insufficiente alle esigenze reali, e come promesso dal presidente del Consiglio Sospiri abbiamo atteso gli adeguati contributi a fondo perduto di cui i Centri Diurni non accreditati hanno assoluto bisogno.

Le Associazioni di Volontariato aquilane – “Abitare Insieme”, “APTDH Onlus”, “Associazione italiana persone down – sezione dell’Aquila”, “Comunità 24 luglio Onlus” e “180 Amici” – operano, precisa Pietrucci,  in forza di una Convenzione approvata il 31 dicembre 2014 con atto deliberativo n. 2319 successivamente più volte prorogata, fino all’ultimo rinnovo avvenuto il 19 gennaio 2018 con determina n. 114″.

Pietrucci conclude precisando che della vicenda è stato interessato anche il vice Presidente Imprudente al quale  a fine giugno, è stata consegnata una copiosa documentazione a sostegno dell’esigenza del rinnovo della Convenzione e con l’obiettivo di sbloccare la situazione.

Ad oggi invece, secondo il consigliere Pd ancora non succede nulla con le Associazioni di Volontariato di Sulmona e dell’Alto Sangro che sono chiuse.  E’ una vergogna gravissima secondo Pietrucci che informa di aver   denunciato questa ignobile inerzia nella conferenza stampa dei gruppi di opposizione del centrosinistra mentre, precisa l’esponente Pd “Il vacanziero sardegnolo Marsilio, intento a godersi le ferie fuori regione continua a ignorare il problema”.

Pietrucci conclude “L’assessore Fioretti che avrebbe la competenza in materia non dà alcun segno di attività e se non è capace – o peggio è completamente disinteressato ad una vicenda così delicata per le persone più fragili e i loro familiari – forse è meglio che lasci l’incarico”.


Print Friendly and PDF

TAGS