Centri Commerciali: Ferella (Lega) “menzogne dal PD”

"Mentono sapendo di mentire o non sanno leggere le carte"

di Redazione | 01 Febbraio 2022 @ 18:55 | ATTUALITA'
Daniele Ferella
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “Intervengo raramente sulla stampa per questioni politiche – scrive in una nota l’Assessore all’Urbanistica del Comune dell’Aquila Daniele Ferella (LEGA) – ma questa volta non posso risparmiarmi dal rispondere per onestà intellettuale e per difendere il lavoro mio, del mio partito e dell’amministrazione di centrodestra della quale mi onoro di far parte”.”Quanto letto nel comunicato stampa del Consigliere Comunale del Partito Democratico Stefano Albano, che insinua con toni allarmistici che ‘Tre nuovi centri commerciali di media distribuzione tra il casello dell’Aquila ovest e viale Corrado IV sarebbero l’ipotesi su cui sta lavorando l’amministrazione’, mi lascia senza parole. La mistificazione della realtà è la cifra con la quale il Partito Democratico e i suoi esponenti aquilani hanno sempre fatto opposizione. Al vaglio della Giunta comunale ci sono tre progetti che non riguardano in alcun modo la costruzione di tre nuovi centri commerciali, bensì riqualificazione urbana per riorganizzare spazi per pendolari e taxi, ristrutturare alcuni fabbricati fatiscenti e dare il via libera a interventi di media distribuzione, per una più facile comprensione e chiarezza supermercati, e servizi di vicinato su aree già indicate con congrua destinazione dal Piano Regolatore. Una di queste proposte, peraltro, fu approvata proprio dalla Giunta Cialente e abbiamo dovuto modificarla in virtù della nuova viabilità nella zona ovest. L’agire di questo assessorato va quindi nella direzione del rispetto dei diritti privati anche al fine di evitare ricorsi milionari al Comune. Il consigliere Albano, che sono certo sia in grado di leggere e comprendere delle proposte amministrative lineari, deve essere stato male informato sulle iniziative di questa Giunta di centrodestra. A questo punto, però, – conclude l’Assessore Ferella – mi auguro che nei prossimi mesi non ci si avventuri più in esternazioni del tutto infondate e fuorvianti”.


Print Friendly and PDF

TAGS