Cdc americani: “Un positivo su 3 a Omicron trasmette il virus anche a 5 giorni dall’infezione”

di Redazione | 08 Gennaio 2022 @ 18:15 | SALUTE E ALIMENTAZIONE
covid
Print Friendly and PDF

I Cdc americani, Centers for Disease Control, hanno studiato la variante da Covid Omicron. Secondo i Cdc americani la nuova variante è fino a 3 volte più trasmissibile di Delta, un ‘vantaggio’ che gli deriva anche dalla capacità di sfuggire all’immunità naturale o indotta dalla vaccinazione.

Per i Cdc americani con la Omicron, un positivo su 3 trasmette il virus anche a 5 giorni dall’infezione.

A questo proposito i Cdc citano uno studio pre-print pubblicato online il 24 dicembre.

“I dati dei modelli nel Regno Unito rafforzano l’importanza dell’uso della mascherina. Dopo il quinto giorno successivo ad un test positivo, si stima che il 31% delle persone rimangano contagiose”, percentuale che scende al 22 il sesto giorno, al 16% il settimo e al 5% dopo 10 giorni. Con i periodi di isolamento e quarantena più brevi, secondo le raccomandazioni, è cruciale che le persone continuino a indossare mascherine adeguate e ad adottare precauzioni supplementari nei 5 giorni successivi alla fine dell’isolamento o della quarantena”.

Per i Cdc americani la variante Omicron sta dilagando, perché “l’uso delle mascherine e le strategie di prevenzione, come ricevere le dosi di vaccino raccomandate e il booster, il distanziamento sociale, i test e l’aerazione migliorata sono tutte fondamentali per prevenire il covid e ridurre il contagio”.


Print Friendly and PDF

TAGS