Cassazione dà ragione ai giudici aquilani: niente permesso premio all’ergastolano Graviano

di Redazione | 06 Novembre 2022 @ 08:41 | LA LEGGE E LA DIFESA
Paolucci
Print Friendly and PDF

L’AQUILA  –  La Cassazione si esprime dando ragione ai giudici aquilani sulla vicenda dell’ergastolano Filippo Graviano. L’uomo aveva avuto un ruolo di forte coinvolgimento negli episodi terroristici dei primi anni 90 e nell’omicidio di Don Pino Pugliesi. Una sentenza importante quella della Cassazione che va a confermare la decisione del Tribunale di sorveglianza dell’Aquila. Il provvedimento rilevava che “il detenuto aveva sottoscritto una dichiarazione di dissociazione cui non aveva seguito una collaborazione con gli inquirenti”. La Suprema corte ha ritenuto che il distanziamento sia stato solo di facciata e di conseguenza ha confermato la sentenza dei giudici aquilani. 


Print Friendly and PDF

TAGS