Cassa integrazione, Fina (Pd): “Abruzzo faccia come Emilia Romagna e Toscana”

di Redazione | 07 Aprile 2020, @07:04 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “Non è tanto il fatto che si possa fare domanda, quanto che le risorse arrivano subito sui conti dei lavoratori”.

lo dichiara il segretario del Partito Democratico abruzzese Michele Fina commentando l’annuncio dell’avvenuta operatività, domani 8 aprile, della piattaforma informatica per presentare le domande per l’erogazione della Cassa integrazione in deroga.

Fina spiega: “Attraverso il nostro capogruppo in Consiglio regionale Silvio Paolucci avevamo già chiesto di lavorare ad un accordo con gli istituti creditizi per anticipare le somme. Si trattava, e si tratta, di fare quanto hanno fatto le Regioni Toscana ed Emilia-Romagna. Non basta dichiarare di essere vicini ai lavoratori, sbandierare somme e provvedimenti a favore dei più deboli (del quale sono ancora ignote modalità e tempi di erogazione, e faccio riferimento ai cinque milioni rivendicati da Fratelli d’Italia a destra e a manca) se poi, al momento di dimostrare concretamente a attraverso strumenti utili la vicinanza, ci si limiti a svolgere il compitino, e per di più in modo del tutto intempestivo. Se la Regione non fa l’accordo con gli istituiti di credito, rischiano di passare settimane prima che i lavoratori ricevano quanto spetta loro”.


Print Friendly and PDF

TAGS