Fratello del ras dei Casalesi fuori da Costarelle per gravi motivi di salute

di Redazione | 30 Giugno 2024 @ 19:40 | CRONACA
Il Tribunale di Sorveglianza de L'Aquila ha disposto la detenzione domiciliare per Michele Diana per gravi motivi di salute
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Il Tribunale di Sorveglianza de L’Aquila ha disposto la detenzione domiciliare per Michele Diana per gravi motivi di salute. Il 51enne di Casapesenna, fratello del più noto Costantino Diana alias o’ cinese, affiliato alla fazione Zagaria del clan dei Casalesi è detenuto presso il carcere di Costarelle a L’Aquila.

Vari sono i reati contestati a Michele Diana quali rapina aggravata, ricettazione, riciclaggio di auto, lesioni personali, estorsione, detenzione abusiva di armi da sparo, commessi nei territori dell’agro aversano e dell’hinterland bolognese e riminese. L’aggravarsi delle affezioni di Diana, perlopiù concernenti patologie dell’apparato cardio-circolatorio, hanno fatto sì che i magistrati di sorveglianza propendessero per il differimento dell’esecuzione della pena nella forma della detenzione domiciliare.


Print Friendly and PDF

TAGS