Cartoline d’Abruzzo, la top ten dei paesaggi innevati più suggestivi

Arrivo i primi turisti. Via al countdown per riapertura impianti sciistici

di Cristina D'Armi | 04 Febbraio 2021 @ 07:00 | AMBIENTE
Cartoline d’Abruzzo
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Cartoline d’Abruzzo. In attesa della riapertura degli impianti sciistici prevista per il 15 febbraio, e con l’Italia in zona gialla, le località montane cominciano a vedere i primi turisti del 2021. Rocca di mezzo torna ad ospitare i romani proprietari delle seconde case, mentre c’è  chi pensa di lasciare il caos e l’inquinamento delle città caotiche per trasferirsi definitivamente nei piccoli borghi dell’Altopiano delle Rocche.

Scende la neve su la terra madre,
placidamente. E lei bianca riceve
la terra ne’ suoi giusti ozi, da poi
che all’uomo copia di frutti ha partorito. Guarda il bifolco splendere a’ sudati
campi la neve, mentre siede al desco;
e a lui dal cuor la speme e dal bicchiere
sorride la primizia del vino.

Così il poeta Gabriele d’Annunzio descriveva l’inverno in Abruzzo.

Un panorama mozzafiato fatto di baite ricoperte dal soffice manto nevoso. I cristalli di giaccio avvolgono teneramente foglie, rami, muschi e licheni, trasformandone sia la forma che il colore. 

Scendi con pace, o neve; e le radici
difendi e i germi, che daranno ancora
erba molta agli armenti, all’uomo il pane. Scendi con pace, sì che, al novel tempo,
da te nutriti, lungo il pian ridesto,
corran qual greggia obbedienti i fiumi.

Da Campo Imperatore a Campo felice, dal Lago di Campotosto a quello di Scanno, l’Abruzzo non delude mai. Paesaggi che mantengono il loro fascino sia in estate che in Inverno, così come il castello di Rocca Calascio. Tra i tanti centri ricchi d’atmosfera, ci sono anche Pescasseroli, Cappadocia, Campo Imperatore, il Parco del Lavino e la Majella che, dalle cime innevate offre la vista sul Mar Adriatico.

Cartoline d’Abruzzo 


Print Friendly and PDF

TAGS