Caro-materiali, allarme dell’Anci per i Comuni. Biondi: “Bene Decaro”

di Redazione | 22 Giugno 2022 @ 15:04 | POLITICA
caro-materiali anci biondi
Print Friendly and PDF

ROMA – Caro-materiali, allarme dell’Anci. “Tutto e’ aumentato, abbiamo difficolta’ anche a trovare ditte disponibili. Come sindaci abbiamo imparato a risparmiare, ci possiamo anche adeguare, ma non si può risparmiare su tutto. E’ necessario un fondo specifico per il Pnrr, il ministro Franco ha detto che ci sono 7 miliardi a disposizione”. Lo ha detto il presidente dell’Anci, Antonio Decaro, all’evento “Missione Italia”. Decaro chiede di specifare una quota ad hoc per i Comuni e, ha aggiunto, “pensiamo a dei margini di incrementi anche del 20%. Gia’ nel 2022 abbiamo bisogno di risorse”.

“Il caro energia e l’aumento delle materie prime rischiano di rallentare, se non addirittura di compromettere, il completamento dei processi di ricostruzione privata post sisma 2009. Gia’ dai primi di maggio ho inviato una nota alla Presidenza del Consiglio dei ministri invocando un apposito Dpcm per adeguare il prezziario ai costi attuali, incrementati gia’ dopo la pandemia e, adesso, schizzati verso l’alto a seguito della guerra in Ucraina. Per questo raccolgo favorevolmente l’appello lanciato dal presidente Anci affinche’ il Governo individui al piu’ presto soluzioni urgenti per sostenere un comparto strategico per la nazione, come quello dell’edilizia, agevolando, contestualmente, la conclusione del percorso di rinascita delle aree terremotate”. Lo dichiara il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, raccogliendo l’appello lanciato dal presidente Anci, Antonio Decaro, di istituire un fondo ad hoc per fronteggiare gli aumenti delle materie prime.


Print Friendly and PDF

TAGS