Caro bollette: imprenditore aquilano Mauro Scopano ospite della trasmissione di Rai 2 Restart

di Redazione | 18 Gennaio 2022 @ 19:29 | ATTUALITA'
bollette Mauro Scopano
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Il rincaro delle bollette che rischia di mettere in ginocchio famiglie e imprese, spinto dalla impennata del costo del gas. Questo l’argomento al centro della trasmissione Restart, in onda su Rai due domani alle 23.15, condotta da Annalisa Bruchi con Aldo Cazzullo, che vedrà tra i protagonisti l’imprenditore aquilano Mauro Scopano, amministratore dell’Aterno gas & power, importante player abruzzese che opera proprio nel mercato libero delle forniture di gas metano, ed anche in quello delle energie rinnovabili, offrendo assistenza e consulenza per l’installazione di pannelli fotovoltaici e per l’efficientamento energetico delle abitazioni, oggi incentivato dal eco sisma-bonus.

Oltre a Scopano, gli inviati di Restart hanno intervistato nel capoluogo d’Abruzzo a i titolari del ristorante Lo scalco dell’Aquila di via Minicuccio d’Ugolino, e una pensionata.

“Esprimo soddisfazione – commenta Scopano – che una impresa abruzzese che guarda fuori dai confini regionali sia stata presa come esempio di chiarezza e lungimiranza su un fenomeno che rischia di far piombare il nostro paese nella stagflazione, e avere pesanti conseguenze sociali ed economiche”.

Ad indurre la trasmissione Restart a contattare Scopano le sue prese di posizione sulla questione del caro energia, con mesi di anticipo rispetto al deflagrare dell’emergenza.

“Da addetto ai lavori e confrontandomi con i colleghi imprenditori – spiega Scopano – già ad ottobre avevo inteso lanciare l’allarme sul rischio del raddoppio della bolletta energetica, tenuto conto che il costo del metano ha subito, per una serie di fattori, a cominciare da quelli geopolitici, un’impennata clamorosa del 500%, il che significa la crisi energetica più grave del dopoguerra. Solo nella mia città, L’Aquila, si stanno perdendo 70 milioni di euro, necessari a pagare le bollette. Ben vengano dunque trasmissioni come Restat che dedicano adeguato spazio e attenzione a questa emergenza che si sovrappone a quella della pandemia”.


Print Friendly and PDF

TAGS