Carenze organiche territoriale, intervento del Nuovo sindacato carabinieri

di Redazione | 05 Maggio 2022 @ 16:18 | ATTUALITA'
nuovo nucleo carabinieri
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Le segreterie provinciali L’Aquila e regionale Abruzzo e Molise del nuovo sindacato carabinieri, hanno chiesto ai comandi interessati e al comando generale di intervenire per ristabilire una funzionale organizzazione dei servizi che  consenta la giusta indipendenza nelle azioni preventive e di vicinanza alle comunità da parte dei comandanti di stazione, da troppo tempo oberati da disposizioni che tolgono il personale dalle naturali condizioni di impiego. A renderlo noto è il Nuovo sindacato carabinieri.

Indipendenza richiamata anche da un intervento del comandante generale in passato ma che non ha avuto, come spesso accade, il giusto seguito. I problemi organici dei nucleo radiomobile e le continue richieste di ordine pubblico impediscono l’azione di vicinanza ai cittadini e alle comunità, che deve essere il cuore delle attività dei carabinieri. Avremmo voluto risolvere direttamente con i comandanti territoriali, ma le ultime risposte del comando di vertice e i procedimenti aperti per contrastare una legittima azione sindacale provano ad impedire la naturale e inarrestabile costruzione di quel giusto dialogo e confronto sindacale che sarebbe efficacemente risolutorio e non toglierebbe ai comandanti interessati la possibilità di essere protagonisti per intervenire in maniera partecipata per il benessere dei carabinieri impiegati nelle regioni Abruzzese e Molisana


Print Friendly and PDF

TAGS