Carceri, doppio incontro in Prefettura per i Sindacati

di Redazione | 16 Febbraio 2023 @ 16:27 | CRONACA
Print Friendly and PDF

PESCARA – Nella giornata di ieri le Oo.Ss. della Polizia Penitenziaria Abruzzese hanno avuto un doppio incontro, in mattinata con il Capo di Gabinetto del Prefetto di L’Aquila e nel pomeriggio con il Prefetto di Chieti.

“Abbiamo chiesto al Sig. Prefetto – scrivono in una nota – di farsi portavoce con gli organi competenti affinché si restituisca dignità ai poliziotti penitenziali delle province”.

Di seguito, le richieste fatte dai sindacati:

avviare una revisione delle piante organiche, non più rinviabile;

intraprendere una politica gestionale degli istituti improntata a rendere sicuro il lavoro della Polizia Penitenziaria di carceri particolarmente a rischio come L’Aquila e Sulmona;

ridurre la percentuale di detenuti cd. psichiatrici;

aumentare le ore di presenza di psichiatri per gestire queste infermità ed evitare episodi di auto o eterolesionismo;

non aprire il 3° Piano della Casa Lavoro di Vasto, chiuso per ristrutturazione, fino all’arrivo del personale necessario;

inviare urgentemente personale in missione nella Casa Circondariale di Lanciano per garantire la copertura ai livelli minimi di sicurezza;

implementare il funzionamento delle Rems, triplicando il numero dei posti disponibili; 

 accelerare l progetto di revisione dei circuiti penitenziari regionali– ad oggi in tutti gli istituti abruzzesi convivono circuiti spesso incompatibili tra loro e che aumentano le difficoltà gestionali dei reclusi.

“Le OO.SS. – conclude la nota –  si dichiarano soddisfatte dell’esito dell’incontro; il Dott. Di Iorio per L’Aquila e Sua Eccellenza Il Prefetto di Chieti si sono detti attenti al problema della Polizia Penitenziaria e vigili sulle criticità segnalate ci ha entrambi assicurato un diretto interessamento degli organi di governo competenti, che si concretizzerà con una puntuale segnalazione di quanto emerso durante l’incontro”.


Print Friendly and PDF

TAGS