Carcere Sulmona, Cgil: “Servono interventi concreti”

di Redazione | 22 Luglio 2022 @ 14:30 | ATTUALITA'
uil
Print Friendly and PDF

ROMA – “A seguito di richiesta avanzata dalla FP CGIL, in data 09 luglio scorso, dove venivano evidenziate gravi problematiche-gestionali, dettate da serie criticità, con contestuale richiesta di avviare un incontro con le Parti Sociali, il Dirigente Stefano Liberatore ha incontrato, nella giornata di ieri, le rappresentanze di categoria.”

A darne notizia è Davide Tabolitzky FP CGIL L’Aquila Polizia Penitenziaria che esprime soddisfazione per collaborazione istituzionale posta in essere dal Dirigente pro tempore neo assegnato, il quale ha dimostrato pieno interesse per le varie precarietà partecipate e rispettiva volontà di costruire congiuntamente delle progettualità che possano beneficiare l’assetto generale dell’Istituto peligno.

“La FP CGIL – continua Giuseppe Merola Segretario FP CGIL L’Aquila – ha sostenuto con convinzione, come ormai da tempo in prima linea, la necessità di adeguate attenzioni a salvaguardia della collettività. Eccessivi carichi di lavoro, delicate postazioni di servizio accorpate o soppresse dalla vigilanza degli agenti di Polizia Penitenziaria, carenze organiche sia da previsioni dipartimentali che temporanee a vario titolo non possono continuare a mettere in ginocchio il sistema e pertanto vanno create concrete aspettative tese a restituire dignità alle lavoratrici e lavoratori delle Funzioni Centrali (Polizia Penitenziaria e Ministeri).Occorre, intanto, un’immediata riorganizzazione del lavoro e dei servizi.”

“Auspichiamo che, l’Amministrazione Penitenziaria, tenga in considerazione della Casa Reclusione di Sulmona anche nelle prossime programmazioni, tendendo anche conto dell’annunciata apertura del neo padiglione detentivo” – conclude Mirko Manna FP CGIL Nazionale-


Print Friendly and PDF

TAGS