Carcere L’Aquila: colloqui via Skipe tra marito e moglie al 41bis

di Redazione | 14 Febbraio 2020, @12:02 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

Per la prima volta viene autorizzato il colloquio via Skype tra due detenuti reclusi al 41bis. Sono moglie e marito che fin dal 2015 hanno potuto avere solo contatti epistolari. Lui a Viterbo e lei a L’Aquila.

Tutto è partito dal tempestivo reclamo – presentato dal difensore del detenuto recluso al 41bis del carcere viterbese – avverso alla decisione della magistratura di sorveglianza di Viterbo che aveva negato tale possibilità. Il reclamante aveva chiarito che non effettuava colloqui con la moglie dall’aprile 2015, e cioè da quando la moglie ha ricevuto la notifica del decreto di applicazione della misura di prevenzione, specificando di intrattenere rapporti con la moglie esclusivamente con corrispondenza epistolare e facendo presente che la moglie, successivamente, era stata arrestata e sottoposta al regime del 41bis al carcere de L’Aquila.

Il tribunale di sorveglianza di Roma – che ha la competenza esclusiva per il 41bis -, ha rilevato che vi è in gioco il diritto del detenuto al mantenimento di relazioni affettive dirette. Inoltre, che vi è un elemento di novità: una circolare del Dap che promuove l’utilizzo della piattaforma “Skype for business” per effettuare colloqui di detenuti inseriti nel circuito di media sicurezza con i familiari. Sempre secondo la magistratura di sorveglianza non vi sarebbero neanche problemi legati alla sicurezza in quanto, sia il sistema di videoconferenza, sia quello di skype, sono già utilizzati per i video-collegamenti dei detenuti 41bis in occasione delle udienze.

Quindi, per la prima volta, si autorizza – con tanto di coordinamento tra i due istituti penitenziari che ospitano i coniugi al 41bis – il colloquio attraverso la piattaforma “Skype for business”, ovvero con le modalità adoperate per i videocollegamenti ordinari con la magistratura di Sorveglianza per le rogatorie e i colloqui. Ribadendo, ovviamente, l’interruzione del colloquio in caso di anomalie.


Print Friendly and PDF

TAGS