Caravan Tour Tivùsat: la maratona informativo domani sarà a L’Aquila in Piazza Duomo

di Redazione | 20 Ottobre 2021 @ 16:25 | UTILI
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Da oggi inizia il primo switch-off tecnico del digitale terrestre e si apre una nuova era della televisione. I televisori che non ricevono i canali in HD (l’alta definizione) avranno a disposizione temporaneamente soltanto Rai 1, Rai 2, Rai 3 e Rai News 24. I canali al momento coinvolti dallo spegnimento saranno: Rai 4, Rai 5, Rai Movie, Rai Yoyo, Rai Sport + HD, Rai Storia, Rai Gulp, Rai Premium, Rai Scuola, Tgcom24, Mediaset Italia 2, Boing Plus, Radio 105, R101 Tv e Virgin Radio Tv.
Rai e Mediaset inizieranno a trasmettere su tutto il territorio nazionale alcuni dei propri canali esclusivamente con il nuovo sistema di codifica del segnale MPEG-4, quello che permette l’alta definizione.
Tivùsat ha scelto di essere tra la gente per spiegare questa riorganizzazione delle frequenze televisive, con una maratona informativa di una trentina di tappe in giro per l’Italia, da sud a nord, passando per la Capitale, dal 1° di ottobre al 5 dicembre prossimo, con un caravan personalizzato e tecnologicamente dotato che attenderà il pubblico per far vivere una suggestiva esperienza immersiva in HD.
Il Caravan Tour tivùsat dopo essere partito dalla Puglia, fermandosi a Lecce, Gallipoli, Porto Cesareo, Brindisi, Monopoli, Taranto, Matera (per la Basilicata), Bari e Roma (per il Lazio) registrando, lungo questo percorso, grande interesse da parte del pubblico, domani raggiungerà l’Abruzzo per fermarsi a L’Aquila, in piazza Duomo.

“Il passaggio verso il Digitale terrestre di nuova generazione – dichiara Alberto Sigismondi – CEO di Tivù srl, la società che gestisce tivùsat – porterà per gli utenti un concreto miglioramento della qualità visiva e sonora.
Ma in Italia c’è ancora un’alta percentuale di televisori che non sono in grado di supportare un livello tecnologico così alto. Su un totale di 43 milioni di apparecchi, stando alle rilevazioni fatte da Auditel per le prime case, 7 milioni non supportano ancora l’HD. Per i broadcaster è importante riuscire a raggiungere anche questa fetta di utenti. Tivùsat, la piattaforma satellitare gratuita è nata per integrare la diffusione del digitale terrestre nelle zone con problemi di ricezione. Siamo cresciuti e siamo stati da supporto nel primo Switch Off, partito nel 2008 e concluso nel 2012. Lo saremo anche in questo secondo, che dovrà concludersi nel 2023.”


Print Friendly and PDF

TAGS