Caporciano (AQ), al via la seconda edizione di “Incontri a porte aperte”

Principale evento pubblico il “Concerto A porte aperte” sabato 29 giugno sul Sagrato della Chiesa di San Pietro in Valle di Caporciano alle ore 21,30

di Redazione | 27 Giugno 2024 @ 11:26 | EVENTI
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Per il secondo anno il caratteristico borgo medievale di Caporciano (AQ) ospita gli “Incontri a porte aperte”, un laboratorio musicale didattico formativo internazionale per strumenti a fiato e percussioni. Dal 28 al 30 giugno ben 50 musicisti, fra direttori, tutor e giovani allievi di età inferiore ai 35 anni, provenienti da 10 regioni diverse, in particolare dal centro-sud italiano, partecipano al Laboratorio promosso dalla Associazione Musicale “Armelis”, con la Società Aquilana dei Concerti “B. Barattelli” e il Comune di Caporciano.

Tutte le fasi dei laboratori sono “a porte aperte”, sia venerdì 28 che sabato 29 giugno dalle ore 10 alle 13 e dalle 16 alle 18, presso la Chiesa di Santa Maria dei Centurelli, uno dei luoghi più suggestivi e caratteristici dell’intero territorio.

Il grande concerto pubblico è in programma la sera di sabato 29 giugno alle ore 21,30 sul sagrato della Chiesa di San Pietro in Valle, un piccolo gioiello di architettura medievale nelle immediate vicinanze del borgo di Caporciano. Saranno eseguite tutte le opere per strumenti a fiato e percussioni oggetto della formazione e ben quattro direttori si alternano sul podio. Il Prof Giovanni Ieie, docente al Conservatorio “A. Casella” dell’Aquila, ideatore del Laboratorio con l’obiettivo di promuovere la cultura musicale, incoraggiando i giovani allo studio della letteratura per fiati, in base alle nuove correnti artistiche e tendenze. Al suo fianco si schiera il Prof. Corrado Lambona, poliedrico musicista, direttore dell’Orchestra di Fiati “Armelis” di Collarmele (AQ).  

Particolarità di questa edizione è la presenza di due straordinari direttori ospiti internazionali chiamati a condurre l’Orchestra del Laboratorio Si tratta di Ildefonso Martos Carretero (Valencia, Spagna) e di João Raquel (Portogallo).

Ildefonso Martos Carretero attualmente dirige il coro “MiForte”, la Banda “Unión Musical Padre Basté” e, dal 2018, è Direttore principale della Banda “Agrupació Musical de Massarrojos”. Partecipa come coordinatore a progetti europei Erasmus+.

João Raquel è nato a Benavente in Portogallo, diplomato in direzione di banda presso la Royal School of Music di Londra, regolarmente invitato come direttore ospite in Europa e Sud America. È direttore della Banda della Società Filarmonica di Santo Estêvão della sua città.

I Tutor dei Laboratori sono tutti docenti altamente qualificati, sempre al fianco dei giovani, con il compito di guidare il loro percorso formativo-creativo.

Domenica 30 giugno nella stessa Chiesa di Santa Maria dei Centurelli alle ore 11,30 è previsto il concerto di chiusura con la cerimonia di consegna degli attestati e il pubblico principalmente formato dai genitori e parenti dei giovani allievi.

Una straordinaria occasione di formazione in Musica di Insieme, di incontro fra esperienze musicali e culturali, di partecipazione e promozione del territorio e delle sue bellezze architettoniche, ambientali e sociali


Print Friendly and PDF

TAGS