Capannoni post-sisma, il Consiglio di Stato sospende la demolizione

L'ordinanza era nata con lo scopo di favorire il processo di ricostruzione del patrimonio immobiliare fornendo uno strumenti efficiente alle imprese

di Redazione | 10 Febbraio 2022 @ 09:13 | ATTUALITA'
tar
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – I capannoni realizzati nel post sisma come base logistica per i cantieri di imprese edili non dovranno più essere demoliti. A deciderlo è il Consiglio di Stato che ha sospeso l’esecutività di una sentenza del tribunale amministrativo dell’Aquila che, invece, confermava una delibera della Giunta comunale dell’Aquila del 2015 con la quale si decideva la loro demolizione. A riportarlo è il quotidiano “Il Centro”.

L’ordinanza era nata con lo scopo di favorire il processo di ricostruzione del patrimonio immobiliare fornendo uno strumenti efficiente alle imprese, ma anche per scongiuare gravi fenomeni di degrado ambienntale, urbano e sociale.

In attesa dell’udienza che entrerà nel merito e fissata il 1 marzo, dunque, le demolizioni dei capannoni sinora stabilite vengono sospese. Il quotidiano “Il Centro” riporta anche che il ricorso era stato presentato da un’impresa aquilana. I controlli del Comune sono partiti qualche mese fa e hanno portato ad alcune ordinanze di demolizione che sono state impugnate davanti. La sentenza positiva per il Comune, però, è ora stata impugnata dal Consiglio di Stato.


Print Friendly and PDF

TAGS