Campo Imperatore, domenica strada chiusa per la Bike Marathon Gran Sasso: 850 atleti attesi

di Alessio Ludovici | 29 Giugno 2024 @ 05:00 | SPORT
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Sesta edizione per la Bike Marathon del Gran Sasso. Tre itinerari per mettersi alla prova sulle salite del comprensorio montano aquilano. La manifestazione, inserita all’interno del calendario L’Aquila Cresce con lo Sport 2024, è stata presentata ieri a palazzo Margherita dalll’Assessore allo Sport Vito Colonna, dal Presidente del Comitato Esecutivo L’Aquila Cresce con lo Sport Francesco Bizzarri, da Luigi Faccia, consigliere comunale delegato per la montagna, e dai referenti dell’evento Raffaele Avigliano, Presidente Flipper Triathlon, e Ezio Amatucci Presidente Asd Bike Marathon Gran Sasso d’Italia. 

La manifestazione ciclistica prevede tre percorsi, due agonistici riservati alle categorie amatoriali e uno cicloturistico. Sono circa 900 gli atleti registrati all’edizione di quest’anno. Una delle Gran Fondo di ciclismo amatoriale più amate, diventata edizione dopo edizione un appuntamento ormai imperdibile del calendario della Federazione Ciclistica Italiana.

I circa 900 ciclisti, che arriveranno da tutta Italia e non solo, domenica 30 giugno 2024 prenderanno il via da Fonte Cerreto di Assergi (base della funivia del Gran Sasso d’Italia) alle 6.30 per affrontare il percorso Extreme e mezz’ora dopo, alle 7.00, per i percorsi medio e corto. Tutti i tracciati sono completamente chiusi al traffico veicolare e saranno dunque dedicati in esclusiva agli amanti delle due ruote a pedali, che si potranno così godere in totale sicurezza la loro gara, pedalando in un meraviglioso contesto e vivendo intense emozioni.

Il percorso Corto (non agonistico e che consente di conseguenza la partecipazione anche in Mountain Bike, E-Bike, Gravel ed Hand Bike) prevede una distanza totale di 90 chilometri, con un dislivello di 1.635 metri; il percorso Medio si snoda su un totale di 110K con dislivello di 2.164 m; infine, l’Extreme metterà alla prova i ciclisti per 135K con 3.000 metri di dislivello.

 Sette salite in tutto da affrontare tra cui le più impegnative e affascinanti per Sella di Monte Cristo, Valico Capo La Serra, Rifugio Racollo (da Santo Stefano di Sessanio) e poi la mitica “Salita Pantani”, verso Campo Imperatore: da 1680 metri a 2130 metri, la “Cima Coppi” dell’evento, con circa 452 metri di salita e 10 di discesa e una lunghezza totale di 6 chilometri.

Sul sito ufficiale, la traccia dei tre percorsi, i punti di ristoro, l’altimetria, i dettagli delle salite e il regolamento completo:https://www.roadbikemarathon.com/

Fondamentale, hanno ricordato gli organizzatori, il supporto della Prefettura e della Questura di L’Aquila per quanto concerne le misure di sicurezza, di concerto con le forze di polizia, i comuni coinvolti e le associazioni locali: l’Associazione Carabinieri in congedo di Alba Adriatica, la Protezione Civile L’Aquila, le Scorte tecniche Val Vibrata, la Sam l’Aquila, la Pivec Farindola, Radio Corsa e Radio Informazioni Pierantozzi, la Croce Rossa di L’Aquila, le Moto Staffette “Amici del Mandarino”.

Partner della Bike Marathon Gran Sasso 2024 si conferma Vini Biagi a cui si aggiunge EMILCAR per supportare il cammino di qualità al fianco dell’evento e per incentivarne ulteriormente diffusione e crescita.

Per consentire lo svolgimento della competizione la Prefettura dell’Aquila ha emesso apposito provvedimento di sospensione della circolazione lungo il percorso di gara: in ciascun punto del percorso, la sospensione della circolazione avrà durata strettamente necessaria al transito dei concorrenti, mentre nel tratto della S.R. 17 bis compreso tra Fonte Cerreto e il bivio per Campo Imperatore (ruderi Sant’Egidio) l’interdizione della circolazione veicolare sarà continuativa dalle ore 6.30 alle ore 12.15.

Da questo provvedimento consegue una modifica della circolazione nel tratto della S.R. 17 bis che va da Fonte Cerreto al bivio per la S.P. 86 del Vasto: in questo tratto sarà istituito il senso unico a scendere in direzione Assergi; pertanto per raggiungere il parcheggio di piazzale Simoncelli e la zona di Fonte Cerreto i veicoli dovranno utilizzare via Giovanni Acitelli – sita in prossimità del casello autostradale, seguendo l’indicazione “Progetto C.A.S.E. di Assergi” – e via Nestore Nanni, che conduce direttamente al parcheggio.


Print Friendly and PDF

TAGS