Campagna vaccinale carceri aquilani, Nardella: “Priorità a personale fragile”

di Redazione | 17 Marzo 2021, @10:03 | ATTUALITA'
Mauro Nardella
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Campagna vaccinale carceri aquilani . “Seppur la stragrande maggioranza del personale penitenziario facente capo al comparto Funzioni Centrali si è vista somministrare la prima dose del vaccino  assegnata, vale a dire l’Astrazeneca, alcuni degli addetti di questa importante area  sono stati loro malgrado esclusi per via della loro dichiarata fragilità che li renderebbe incompatibili proprio con questa tipologia di vaccino”.

Lo afferma  Mauro Nardella, componente ed addetto stampa della  segretaria Regionale UIL PA, che aggiunge: ” Stante la particolare posizione che il carcere assume in ordine alla peculiarità che ha di essere luogo chiuso, ovvero poco incline alla libertà di movimento, mi sembra quanto meno opportuno sollevare il caso e mettere nelle condizioni di procedere con la vaccinazione anche nei confronti di chi ( ci includerei anche i detenuti “fragili”) non lo ha potuto ricevere”.

“Mi auguro quindi che l’Assessora alla sanità Nicoletta Verì ne prenda atto e, insieme alla task force all’uopo predisposta, proceda in tal senso”, conclude Nardella.
 

Print Friendly and PDF

TAGS