Calo export e ritardi nei pagamenti della PA in Abruzzo, Fina: “Regione agisca” 

di Redazione | 04 Ottobre 2022 @ 13:42 | POLITICA
Fina
Print Friendly and PDF

L’AQUILA  –  “Assistiamo con molta preoccupazione al calo delle esportazioni abruzzesi, nonostante a livello nazionale, nello stesso periodo, siano invece cresciute molto. Soffre in particolare l’automotive che pesa per circa la metà delle nostre esportazioni regionali. Un dato allarmante che si somma ad un’altra debolezza del nostro sistema economico regionale, ovvero che la Regione è la peggiore in Italia per i ritardi nei pagamenti a imprese e fornitori”: inizia così la dichiarazione di Michele Fina, segretario del Partito Democratico abruzzese, eletto al Senato. 
 
Per Fina “la somma di questi due fattori rischia di far letteralmente saltare molte imprese della regione e con esse centinaia di posti di lavoro. Aziende e famiglie, infatti, sono già strozzate dall’aumento delle bollette e dall’inflazione che nel mese di agosto in regione ha superato l’8%, mangiando di fatto un’intera mensilità di stipendio. La campagna elettorale è finita, ora la Regione cominci a dare risposte vere oltre la solita propaganda. Accelerare sul PNRR e fare investimenti mirati, lavorare ad una strategia seria di riconversione del settore dell’Auto, intervenire anche con strumenti regionali per abbassare le bollette: altre Regioni lo hanno fatto”. 

Print Friendly and PDF

TAGS