Call center Inps L’Aquila, Di Benedetto: “Totale disinteresse della Regione”

di Redazione | 07 Febbraio 2022 @ 17:56 | POLITICA
di benedetto
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Il Consigliere regionale Americo Di Benedetto interviene per la vicenda dell’internalizzazione del servizio del Call center INPS aquilano. “Al Presidente della Regione Marsilio – scrive Di Benedetto – chiedo che idea si sia fatto su una vicenda occupazionale di così ampia portata come quella che investe gli oltre 500  lavoratori del call-center l’I.N.P.S aquilano, che ormai da più di due anni sollecitano l’inserimento della clausola sociale nel processo di internalizzazione del servizio.”

“Il disinteresse del Governo regionale – prosegue – è emblematico: sia il Presidente Marsilio che l’Assessore competente al ramo Quaresimale dimostrano colpevole indifferenza per un problema che, invece, sta incidendo gravemente sulla vita di decine di lavoratori e delle loro famiglie, ormai sfiancati dalle tante iniziative di mobilitazione per il rispetto dei loro diritti e la salvaguardia del proprio futuro lavorativo.
Non è più possibile tollerare che l’INPS, contraddicendo sè stessa e non rispettando né le norme sulla tutela previste né le varie sentenze di legittimità e di merito che impongono alle società partecipate l’applicazione della clausola sociale, decida di sostituirla con una procedura concorsuale pubblica.
Paradossale è giustificare questa decisione con l’esigenza di risparmiare risorse finanziare per la gestione del servizio, bloccando quindi agli operatori i contatti degli utenti col finto scopo di ridurre i tempi e spendere di meno salvo poi decidere di sborsare ingenti somme su affidamenti esterni e assunzioni a chiamata diretta di nuovi dipendenti per  mansioni identiche a quelle dell’attuale personale già altamente professionalizzato. “
“Nel momento in cui, ognuno col proprio ruolo istituzionale e politico, contribuisce ad individuare procedure risolutive finalizzate a scongiurare centinaia di esuberi fra gli operatori addetti al servizio del Call Center INPS aquilano, è davvero ingiustificabile l’assenza dagli incontri istituzionali e ministeriali e la mancanza di qualsivoglia proposta alla soluzione del problema da parte del Presidente Marsilio e della sua Giunta” conclude il Consigliere Di Benedetto.


Print Friendly and PDF

TAGS