Calcio, fermento in città per la finale di andata. L’Aquila vuole la D

di Alessio Ludovici | 11 Giugno 2022 @ 06:00 | SPORT
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Biglietti a ruba e voglia di calcio come non si vedeva da un po’ in città. L’obiettivo intanto è superare il record di spettatori registrato al Gran Sasso nel 2016 per un L’Aquila Avezzano: 2mila e 500 all’epoca. Già venduti più di 1400 biglietti per la sfida di domenica. Il calcio giocato, appunto. Fischio d’inizio alle ore 16.30 allo Stadio Gran Sasso – Acconcia, L’Aquila affronta i piemontesi del Chisola. Gara di ritorno il 19 a Vinovo.
I rossoblu dovranno fare a meno di Scognamiglio, Ponzi e Meo, espulsi nel rocambolesco finale di partita contro i sardi Taloro Gavoi, con strascichi polemici nei giorni successivi. Più di una le giornate di squalifica per i tre che quindi salteranno anche la gara di ritorno. Nella fumantina conferenza stampa post gara mister Lo Re si è detto comunque certo di poter fare bene nella finale.

Aquilani attesi da una giornata di alta tensione ed emozione, con la Rugby impegnata, sempre domenica 12 nella gara di ritorno della finale per la B. Vittoria convincente all’andata, 41 a 10 ma ci sono ancora 80 minuti da giocare al Fattori. A corollare la giornata di passione, la fiera di San Massimo e, ovviamente, la tornata elettorale. Una giornata all’insegna della aquilanitas.


Print Friendly and PDF

TAGS