Cai, la montagna per tutti con Joelette

Felice Flati, "presto raggiungibile anche il Rifugio “Antonella Panepucci Alessandri"

di Matilde Albani | 20 Novembre 2021 @ 06:00 | ATTUALITA'
Joelette
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – La montagna diventa accessibile a tutti con Joelette, una speciale carrozzella da fuori-strada che consente anche ai disabili non deambulanti di partecipare alle escursioni in montagna e più in generale di accedere a stradine e sentieri irregolari. L’accompagnatore posteriore assicura l’equilibrio e quello anteriore  la trazione e la direzione. Prende il nome dal suo inventore, Joel Claudel, la guida alpina francese che la costruì nel 1987 per far conoscere la montagna al nipote disabile.

Ad inizio novembre,  a L’Aquila Il Cai aquilano, ha organizzato un corso per il suo l’utilizzo con la collaborazione del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. “Con questo spirito  stiamo portando avanti anche la ricostruzione del Rifugio “Antonella Panepucci Alessandri”, prima struttura dell’Appennino Centrale posto lungo sentieri percorribili con Joelette” – ha detto a Laquilablog Felice Flati, Direttore Scuola Sezionale Escursionismo Stanislao Pietrostefani. L’intervista.

 

 

 

 


Print Friendly and PDF

TAGS