Caccia o bracconaggio? Trovata trappola a laccio a Scoppito

di Cristina D'Armi | 09 Gennaio 2021 @ 07:00 | CRONACA
Trovata una trappola a laccio a Scoppito
Print Friendly and PDF

SCOPPITO – Trovata una trappola a laccio a Scoppito. ”La caccia, dicono loro, è uno sport. Le ultime frontiere di questo sport: trappole a laccio messe a bordo strada. Così il cacciatore non fa neanche la fatica di camminare sui sentieri”. Questa la segnalazione fatta sul gruppo Facebook “Buona Amministrazione per Scoppito” da un utente che, passeggiando in zona Santa Maria, ha trovato in mezzo alla neve una trappola a laccio per animali.

Animalisti o no, l’illegalità del bracconaggio è un dato di fatto. Esso, infatti, si differenzia dalla caccia proprio per la violazione delle normative vigenti in materia. In Italia, in Abruzzo ed anche nel nostro territorio, il bracconaggio è un fenomeno parallelo alla caccia. I Bracconieri esercitano un’attività lontana da quella venatoria che, a differenza, è legale entro certi limiti temporali e territoriali.

La caccia legale può avere conseguenze quando non accompagnata da un attento monitoraggio, il bracconaggio aggrava ancora di più gli scompensi nelle diverse specie.

E se è vero il detto “occhio per occhio, dente per dente”, per alcuni la soluzione potrebbe essere una foto trappola per il bracconiere.


Print Friendly and PDF

TAGS