Buoni spesa, Corneli (M5s): “Comune esegua decreto e consenta di presentare domanda”

di Redazione | 23 Aprile 2020 @ 18:31 | ATTUALITA'
valentina corneli
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “Ho appreso che il sindaco dell’Aquila ha sostenuto in diretta Facebook di essere stato ‘costretto’ a sospendere il bando per l’assegnazione dei buoni alimentari a causa di una decisione del Tar. Si tratta, come è consuetudine per il partito di Giorgia Meloni, di una menzogna colossale: difatti il Tar non ha sospeso la procedura, ma ha solo disposto l’ammissione con riserva di una famiglia che sembra essere stata illegittimamente esclusa”.

Lo dichiara in una nota l’onorevole Valentina Corneli del Movimento 5 Stelle.

“Il Comune, quindi, deve solo eseguire il decreto e consentire alla famiglia di presentare la domanda. Peraltro parliamo di un eventuale contributo di appena 300 euro complessivi, che nulla sposterebbe sui circa 370 mila euro che lo Stato ha stanziato per i cittadini aquilani in difficoltà. Il Sindaco quindi sta solo vergognosamente strumentalizzando la vicenda per salvare la faccia visto che questo era un disastro annunciato. Io già lo scorso 7 aprile avevo fatto presente che il bando presentava dei profili altamente discriminatori”, aggiunge.

“Forse Biondi non si rende conto che sta inutilmente togliendo il pane di bocca a centinaia di persone che ne hanno bisogno? Non si rende conto della delicatezza del momento storico che stiamo vivendo? Auspico che faccia immediatamente dietrofront rispetto a questa scelta scellerata che potrebbe comportare l’insorgenza di ulteriori responsabilità in capo al Comune, al di là dei giudizi politici e morali che tutti potremmo dare sul suo operato ma che al momento, per carità di patria, ci teniamo per noi”, conclude Corneli.


Print Friendly and PDF

TAGS