Bper Banca dona 110 mila euro a Wwf Italia

Presentati questa mattina, nel corso di un “Nature Talk”, i risultati della raccolta fondi in favore del progetto che punta alla conservazione delle oasi Wwf e allo stoccaggio naturale di Co2 nelle aree boschive delle riserve

di Redazione | 28 Aprile 2023 @ 21:54 | AMBIENTE
Print Friendly and PDF

MILANO – Bper Banca e Wwf Italia hanno presentato questa mattina, presso la suggestiva riserva naturale di Cascina Gabrina di Vanzago (MI), i risultati raggiunti dalla campagna di raccolta fondi del progetto “Valore Oasi”, che punta alla conservazione delle oasi Wwf e allo stoccaggio naturale di CO2 nelle aree boschive delle riserve.

L’Istituto ha raccolto complessivamente 110 mila euro, frutto delle donazioni effettuate dal 20 al 23 aprile dai clienti del Gruppo Bper Banca e dalla donazione di 50 centesimi garantita da BPER per ciascun bonifico online effettuato nel medesimo periodo dagli stessi clienti tramite app Smart Banking.

L’importo è destinato alle azioni di tutela delle oasi Wwf di Vanzago (MI) e di quella di Macchiagrande a Fiumicino (RM), che annualmente garantiscono lo stoccaggio complessivo di 1.174 tonnellate di anidride carbonica equivalente, essenziali per contrastare la crisi climatica in atto. 

Nel corso della mattinata si è tenuto un “Nature Talk”, moderato dal giornalista Mark Perna, a cui hanno preso parte Giovanna Zacchi, Head of ESG Strategy BPER Banca, Maurice Lisi, Head of Digital Business BPER Banca, e Benedetta Flammini, Director Marketing & Communications WWF Italia. Il talk ha visto anche la partecipazione del divulgatore scientifico e Content Creator Barbascura X.

Durante il dibattito gli esponenti di BPER hanno riportato i risultati di alcune delle numerose attività supportate dalla Banca relative ai temi ambientali e di sostenibilità, oltre alle specifiche della collaborazione nata con Wwf Italia. Quest’ultima ha invece contestualizzato i percorsi portati avanti con i propri partner e come questi siano integrati nella strategia di conservazione dell’associazione.

La Presidente di Bper Banca, Flavia Mazzarella, ha commentato così gli esiti della raccolta fondi: “Siamo soddisfatti e orgogliosi del risultato raggiunto da questa raccolta fondi e dell’entusiasmo dimostrato anche dai nostri clienti verso un’iniziativa così importante per il Pianeta e per tutti noi.

Le oasi sono uno dei patrimoni verdi della Terra che necessitano, oggi più che mai, di una particolare cura e salvaguardia. Un impegno che Bper Banca ha voluto concretizzare attraverso il supporto al progetto ‘Valore Oasi’, a cui aderisce insieme a Wwf Italia, in linea con le numerose attività portate avanti dalla Banca in favore dell’ambiente e per il benessere della collettività”.

Benedetta Flammini, Direttore Marketing e Comunicazione di Wwf Italia ha dichiarato: “Siamo felici che BPER abbia deciso di sostenere il Wwf coinvolgendo anche i suoi clienti in occasione dell’Earth Day.

Difendere la natura è il miglior investimento che possiamo fare per il nostro benessere e la nostra salute: in una parola difendere la natura e i servizi ecosistemici che ci mette a disposizione significa difendere il nostro futuro e quello di chi verrà dopo di noi.

Difendere la natura oggi – prosegue Flammini – significa avere un atteggiamento nature positive per tutelare il capitale naturale che ci resta e ricostruire quello che abbiamo intaccato, ricostruendo, ove possibile, un ambiente naturale.

L’obiettivo è quello di riconnettere il nostro modello di sviluppo, il nostro stile di vita con una dimensione naturale, che tenga conto in futuro dell’ambiente che ci ospita”.

Il bosco Wwf di Vanzago, oltre a essere una delle oasi più importanti del Wwf in Italia, è anche una riserva naturale della Regione Lombardia e un centro di recupero per animali selvatici. L’oasi di Macchiagrande rappresenta invece uno dei siti più importanti per la tutela dell’ambiente costiero laziale.

Bper Banca ha recentemente pubblicato il Bilancio di Sostenibilità consolidato che illustra, con riferimento all’esercizio 2022, le azioni riguardanti la riduzione degli impatti ambientali, la gestione delle risorse umane, i ritorni su società e territorio, la tutela dei diritti e la lotta alla corruzione.

Nel 2022 la ricchezza generata dal Gruppo Bper Banca ha raggiunto i 3,2 miliardi di euro. Il Gruppo è stato in grado, tra le altre cose, di evitare l’immissione in atmosfera di circa 50 mila tonnellate di CO2: si tratta di una quantità di anidride carbonica pari a quella che può assorbire una foresta di più di 71 mila alberi.

Il Gruppo ha inoltre erogato a livello nazionale 5,6 milioni di euro destinati a progetti culturali, sociali, ambientali e sportivi.

 

 

 

 

 
 

Print Friendly and PDF

TAGS