Borse di studio e trasporti, gli universitari incontrano la Regione Abruzzo

di Alessio Ludovici | 12 Giugno 2024 @ 06:00 | ATTUALITA'
udu l'aquila
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Un incontro per affrontare le tematiche del diritto allo studio, e in particolare il problema delle borse di studio. Delegazioni studentesche da L’Aquila, Teramo e Pescara hanno incontrato l’assessore alla Ricerca universitaria, Roberto Santangelo e la struttura regionale.

Proprio sulle borse di studio c’erano stati di nuovi problemi negli ultimi mesi. All’annuncio dello scorrimento fatto dalla nuova giunta, non era seguita la liquidazione da parte della Adsu delle borse di studio. Già in campagna elettorale la questione era esplosa durante un comizio di Marsilio all’Aquila.

Uno scorrimento solo teorico quello annunciato dopo le elezioni, seppur comunicato a mezzo stampa. La situazione però si è sbloccata negli ultimi giorni: “gli uffici regionali – ha commentato Santangelo – hanno provveduto a liquidare alle Adsu le somme che la Giunta regionale ha loro destinato per lo scorrimento delle graduatorie delle borse di studio, per cui nelle prossime settimane le borse di studio verranno liquidate a tutti i beneficiari in base a quanto stabilito dalle Adsu in sede di scorrimento delle graduatorie”.

Un incontro comunque positivo spiega Giacono Piccolo dell’Udu L’Aquila: “La Regione Abruzzo si è dimostrata disponibile e speriamo di poter avere altri incontri”. Sul tavolo anche l’immediato futuro: “Abbiamo discusso anche della copertura delle borse di studio e della programmazione per l’anno prossimo, di residenzialità e trasporti sui quali siamo tornati a chiedere un confronto sul tariffario e il biglietto unico. Il confronto sulle tematiche è stato abbastanza attivo”.

“Il confronto con gli studenti – ha detto l’assessore Santangelo – è stato positivo sotto diversi punti di vista e di fatto apre una stagione nuova nei rapporti tra l’istituzione Regione e gli studenti universitari. Gli studenti hanno posto sul tavolo una serie di tematiche e criticità sulle quali la Regione Abruzzo ha avviato da tempo una politica di riordino che passa attraverso l’approvazione di nuovi strumenti normativi”.


Print Friendly and PDF

TAGS