Associazione agricoltori proprietari e residenti del Borsacchio, intervista a Febbo

di Redazione | 01 Marzo 2024 @ 15:20 | VERSO LE ELEZIONI
febbo borsacchio
Print Friendly and PDF

Intervista a Mauro Febbo, candidato Consigliere regionale di Forza Italia, attualmente Capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale. 

Il candidato Governatore delle sinistre D’Amico ha promesso che se vince riempirà l’Abruzzo di riserve prendendo come modello Roseto, dove hanno fatto riserva naturale la strada statale adriatica e le normali colline, per dare gli stipendi e un enorme potere ai compagni locali. I contadini e chi abita in campagna sono stati massacrati. Processi penali per aver potato gli ulivi, o tagliato le canne dal fosso che esondava, o brecciato un piazzaletto per il trattore. Se vincono le elezioni D’Amico e le sinistre sara’ così anche in tutta la provincia di Chieti. Dopo 20 anni di sciagure per la popolazione poi 2 mesi fa tu a Roseto hai proposto la riforma della riserva, e la Regione ha lasciato come riserva solo la parte sul mare,  che merita la giusta tutela ambientale, liberando la popolazione sulla strada statale e le colline. Ti impegni a difendere tutti quelli che in provincia di Chieti abitano e lavorano in campagna dalle riserve finte e furbastre delle sinistre? 

  • Noi come Forza Italia siamo sicuramente per la tutela ambientale e la difesa delle biodiversità, ma dove serve, dove c’è la necessità e non come vogliono i cosiddetti ambientalisti e certa  sinistra che puntano a realizzare riserve solo per creare carrozzoni e stipendifici. Il territorio abruzzese è  già al 38 % occupato da riserve, aree protette, Sic ecc… e dove ungulati e altro stanno mettendo seriamente in crisi tutto il comparto  agricolo e non solo, oltre ormai a creare allarme nei centri urbani.
  • Come ho già fatto, mi impegno a difendere in ogni modo possibile tutti coloro che abitano e lavorano in campagna in tutta la nostra bellissima provincia di Chieti e nel nostro Abruzzo.

Gli agricoltori abruzzesi si lamentano di tante ingiustizie e giustamente stanno protestando col Movimento dei trattori. Forza Italia e te in particolare avete ascoltato la protesta degli agricoltori, li avete accolti in Consiglio regionale e avete accettato una decina di fondamentali richieste che hanno fatto alla Regione. Te e Forza Italia avete firmato un documento che vi impegnate a fare il massimo per aiutare gli agricoltori abruzzesi. Che farete subito dopo eletti? 

  • Apriremo un tavolo di confronto con tutto il sistema rurale  per definire con atti legislativi tutto quello che abbiamo deliberato con la risoluzione e che come primo firmatario ho fatto approvare, all’unanimità, in Consiglio regionale. Istanze giuste che coinvolgono anche tematiche di competenza del Governo Nazionale e della Commissione Europea. Sarà  mio compito coinvolgere i vertici di Forza Italia perché le richieste siano accolte anche a livelli  nazionali ed europei. Spero che l’8 e 9 giugno ci sia una vera svolta in Europa con una chiara vittoria  del Centrodestra e del Ppe che possa portare a rideterminare queste politiche del Green deal che stanno penalizzando e massacrando l’economia Agricola del sud Europa dove la produzione alimentare è  dettata dal sole e non abbiamo bisogno di farine animali o carni sintetiche, ci basta il sole.

Print Friendly and PDF

TAGS