Bilancio: c’è il parere dei revisori. Paolucci: “Nessuna risposta ai cittadini”

di Marianna Gianforte | 29 Dicembre 2022 @ 06:04 | POLITICA
parere
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – E’ arrivato ieri sera il parere del collegio dei revisori dei conti sul bilancio di previsione 2023-2025 della Regione Abruzzo, atteso, è il caso di dirlo, come il regalo di un Babbo Natale ritardatario. I revisori hanno avuto poco tempo per studiare il testo e riportare le loro considerazioni, avendolo ricevuto soltanto lunedì 19. Da quanto si apprende, ci sarebbero alcune riserve sollevate su diversi capitoli del testo e la sollecitazione a mantenere alta l’attenzione per mantenere gli equilibri finanziari. 

Partirà, dunque, oggi con grande fretta l’iter dei lavori consiliari per approvare il ‘Documento di economia e finanza regionale’, la ‘Nota di aggiornamento al Defr’, la ‘Legge di stabilità’ e, appunto, il ‘Bilancio di previsione 2023-2025’. Da calendario ufficiale, alle 11 si terranno i lavori delle commissioni consiliari permanenti per l’espressione dei rispettivi pareri. Alle 15 la prima commissione ‘Bilancio, affari generali e istituzionali’ si riunirà per l’esame di merito del Defr, della ‘Nota di aggiornamento al Defr’, della ‘Legge di stabilità’ e del ‘Bilancio di previsione 2023-2025’ con l’espressione del parere entro le ore 22 e chiusura dei lavori anche senza l’espressione del voto. Domani, venerdì 30, alle 10, è convocato il Consiglio regionale per la discussione della ‘Legge milleproroghe’ ed eventuali altri provvedimenti. Alle 11 e, comunque, a seguire la precedente seduta, l’assemblea sarà chiamata a esaminare il ‘Documento di economia e finanza regionale’, la ‘Nota di aggiornamento al Defr’, la ‘Legge di stabilità’ e il ‘Bilancio di previsione 2023-2025’. La chiusura dei lavori consiliari è prevista ufficialmente a mezzanotte, ma l’ipotesi di una prosecuzione anche sabato 31 è molto concreta.

Intanto il giudizio delle opposizioni, in particolare del Partito democratico, sul bilancio regionale resta negativo, come spiega nell’intervista il capogruppo Silvio Paolucci:

Foto: Acra 


Print Friendly and PDF

TAGS