Benzina, in aumento il prezzo: l’Abruzzo tra le regioni più care

di Redazione | 12 Agosto 2023 @ 18:06 | ATTUALITA'
carburanti
Print Friendly and PDF

Prosegue senza sosta l’aumento dei prezzi della benzina e degli altri carburanti in occasione dell’esodo estivo. E i rincari sono soprattutto sulle autostrade.

Sempre Staffetta segnalava ieri che la benzina in Mediterraneo ha registrato un nuovo record dell’anno: portandosi su un livello raggiunto a novembre. Sarebbero dunque le tensioni delle quotazioni internazionali a riversarsi sul mercato dei carburanti in Italia. Una situazione analoga a quella che, ad esempio, si registra in Francia dove un litro di verde viaggia ampiamente sopra i 2 euro. Ma in Italia la novità dei cartelloni voluti dal governo per segnalare agli automobilisti il livello medio sembra non funzionare. Molti i dubbi degli stessi gestori degli impianti e dei consumatori che chiedono al governo di studiare un modo affinché a livelli troppo elevati di prezzo scatti in automatico il taglio delle accise.
 Tra le regioni il prezzo medio più elevato per la verde al self si trova in Puglia (1,968) e stesso prezzo è in provincia di Bolzano. Segue la Calabria (1,966), Liguria (1,964), Basilicata (1,963), Sardegna (1,958), Valle d’Aosta (1,956), Molise (1,949), provincia di Trento (1,945), Sicilia (1,942), Friuli Venezia Giulia (1,941), Piemonte (1,940), Toscana e Abruzzo (1,939), Campania e Lombardia (1,938), Umbria (1,937), Lazio (1,934), Emilia Romagna (1,933). La benzina meno cara infine è in Veneto: 1,920 euro al litro.


Print Friendly and PDF

TAGS