Avezzano, Unione Popolare protesta davanti all’ospedale contro liste d’attesa lunghe e precarietà

di Redazione | 19 Dicembre 2022 @ 15:24 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

AVEZZANO  –  Venerdì 16 dicembre si è svolto il Sit-In di protesta organizzato da Unione Popolare davanti all’ospedale civile di Avezzano. “Basta liste d’attesa di mesi e mesi, basta precarietà ed esternalizzazioni. Sanità pubblica, universale e gratuita!” queste le richieste di Unione Popolare. Questa rappresenta una prima iniziativa contro il saccheggio che sta avvenendo da 30 anni a questa parte, con complicità di tutti i governi, della sanità pubblica nazionale e locale, a beneficio di quella privata ed a pagamento. Ciò ci ha portato alla situazione degradata della sanità che stiamo vivendo oggi e che è destinata a peggiorare: ospedali dismessi, posti letto e servizi tagliati ai cittadini, personale medico e paramedico mancante, carenza e precarietà dei servizi e del personale e turni di lavoro massacranti. Note dolenti la disastrosa gestione del pronto soccorso ed il problema delle tempistiche di salvataggio e trasporto dei pazienti, soprattutto nelle aree interne della Marsica, poiché possono passare anche 2 ore per giungere al primo presidio utile.
“Hai avuto finalmente il tuo appuntamento? Dopo quanto tempo? O ti sei rassegnato al ricatto dell’ “intra moenia”, pagando ulteriormente per avere ciò per cui tu paghi le tasse, a differenza di chi provoca tutto questo perché le evade? Cerchi notizie di chi attende da ore al pronto soccorso sottodimensionato e sguarnito? Da quanto lontano sei costretto a venire a questo unico e sovraccaricato presidio, in un così vasto territorio? Ti rechi a svolgere il tuo turno sottopagato, e ti prepari a svolgerlo con competenza, attenzione e coscienza mal ripagate, cercando di dimenticare l’ansia per il futuro? Parliamone insieme e lottiamo per i nostri diritti! Noi ci siamo sempre” questo il nostro appello rivolto ai cittadini ed ai lavoratori in ambito sanitario.

Print Friendly and PDF

TAGS