Avezzano ricorda la Madonna di Pietraquaria

di Redazione | 16 Settembre 2022 @ 15:48 | EVENTI
Avezzano
Print Friendly and PDF

AVEZZANO. “Recuperare gli anni di festeggiamenti e celebrazioni persi a causa della pandemia ma anche rivitalizzare la tradizione della città di Avezzano, rimembrando tappe solenni della storia della Madonna di Pietraquaria”.

Così una nota del Comune di Avezzano.

“Intanto, tutto pronto, questa sera, per il concerto-evento, totalmente gratuito, di Malika Ayane a Piazza Risorgimento, con partenza alle ore 21 e 30.

Il Comitato Maria Santissima di Pietraquaria, quest’anno, assieme a tutta l’amministrazione comunale e all’assessorato alla cultura, ha deciso di rievocare ma anche di inserire una novità con eventi e festeggiamenti importanti, a settembre, per la Protettrice della città.

Il programma di oggi prevede, alle ore 18, la celebrazione dell’anniversario dei 184 anni dal giorno dell’incoronazione della Madonna, avvenuta a Piazza Torlonia.

Santa messa al Santuario e poi, a seguire, la benedizione dell’icona con l’immagine originale dell’incoronazione (l’artista è il professor Vincenzo Corsi)”.

2È trascorso troppo tempo da quando abbiamo festeggiato con pienezza dei sentimenti e gente in piazza la festività legata alla Madonna di Pietraquaria, patrona di Avezzano. Purtroppo, la scure del Covid-19 ha fermato anche lo spirito popolare di questa antichissima tradizione.

A fronte di ciò e volendo anche lanciare una proposta nuova e innovativa, che è stata, devo dire, recepita immediatamente e con entusiasmo dal Comune di Avezzano – dichiara il presidente del Comitato Maria Santissima di Pietraquaria – abbiamo deciso di festeggiare, in questo 2022 di ripartenza, un’altra ricorrenza che fa parte del nostro essere avezzanesi, ovvero l’incoronazione della Madonna, avvenuta il 16 settembre del 1838 a Piazza Torlonia”.

Nell’effige, che verrà esposta oggi pomeriggio per la celebrazione, la Madonna è ritratta in piedi, con indosso una veste rossa dal manto azzurro trapunto di stelle.

Secondo la storia e la leggenda, a seguito delle grazie elargite dalla Vergine Santissima, nel 1838 il Capitolo Vaticano procedette all’incoronazione della Madonna e del Bambino, a cui sono stati posti due aurei diademi.

2Con meno restrizioni legate alla pandemia e con, alle porte autunnali, una ricorrenza di forte suggestione, abbiamo voluto provare a creare assieme all’amministrazione una quattro giorni coinvolgente, che però parta comunque dalla sacralità”, aggiungono i membri del Comitato.

I festeggiamenti sono incominciati nella giornata di ieri.

Ancora oggi è possibile scorgere, sul muro esterno di Palazzo Resta, ad Avezzano, nei pressi di Piazza Torlonia, la targa commemorativa dell’avvenuta e solenne incoronazione: proprio in questo punto preciso, ad ogni processione, ci si arresta e si rende omaggio alla Madonna.

Negli anni ‘30 dell’Ottocento, quindi, Maria di Pietraquaria divenne regina della città.

“Noi vorremmo – conclude il presidente del Comitato – che la Madonna di Pietraquaria fosse la protettrice di tutta la Marsica; anzi festeggiandola ad aprile, il 27, e poi di nuovo a settembre, il 16, in occasione dell’anniversario della sua incoronazione, potrebbe come celebrazione aprire e chiudere tutte le feste patronali della Marsica. Lanceremo questa proposta all’Amministrazione comunale”.

2Quest’anno, per la prima volta, con un concerto gratis, meraviglioso ed esclusivo, – chiosa l’assessore Di Stefano, alla Cultura – si fa calare in bellezza il sipario sull’estate marsicana della ripartenza. Ma non ci fermeremo di certo qui: l’autunno sarà ricco, tra teatro, Avezzano Bimbi e concerti”.

 

 

 

 


Print Friendly and PDF

TAGS