Avezzano, presentato “Terremerse”: festival delle arti e dell’identità

L'evento avrà luogo dal 14 luglio al 21 nella cornice di Piazza Torlonia

di Redazione | 09 Luglio 2022 @ 09:12 | EVENTI
Print Friendly and PDF

AVEZZANO  –  E’ stato presentato “Terremerse”: il Festival delle arti e dell’identità. Una prima edizione esplosiva, sotto il segno dell’aggregazione sociale e dell’identità marsicana. Il direttore artistico, la musicista Emilia Di Pasquale: “Grazie all’Amministrazione comunale di Avezzano che ha creduto in questo progetto”. L’assessore alla Cultura, Di Stefano: “Ci aspettiamo una grande risposta di pubblico”. Cultura di qualità, identità, storia locale e ambiente scenografico ed emozionante a fare da cornice: il tutto a km 0. Saranno questi gli ingredienti della prima edizione di “Terremerse”, Festival di matrice culturale che terrà banco dal 14 al 21 luglio nella location di Piazza Torlonia, ad Avezzano. Presentato ieri mattina, ufficialmente, in conferenza stampa a Palazzo di Città, “Terremerse”, innanzitutto, vuole essere un brand territoriale, capace di raccogliere e racchiudere, sotto un unico ‘stemma’, spirito artistico poliglotta, bellezze cittadine e arte che illumina i luoghi identitari. La serata inaugurale del nuovo Festival, nato sotto il segno dell’Amministrazione comunale di Avezzano che l’ha patrocinato, si terrà il prossimo 14 luglio. Ideato dalla pianista abruzzese Emilia Di Pasquale, direttore artistico, “Terremerse” punta ad essere un contenitore di eventi variopinti e variegati, tutti legati alla musica, alla poesia e all’enogastronomia. A curare ogni singolo dettaglio, l’Associazione Culturale Arteficio. “Terremerse – spiega Emilia Di Pasquale – è una scommessa. Non sarà solo una semplice carrellata di eventi, ma un vero e proprio momento di festa collettiva nella scenografia di Piazza Torlonia. Cercheremo di far splendere questo luogo simbolo di Avezzano, con una luce nuova. Sarà la cornice perfetta per assistere ad un momento di cultura, di musica o di spettacolo. Con la scelta degli ospiti di fama nazionale e internazionale che verranno svelati via via, abbiamo voluto accontentare tutti i gusti musicali, inglobando nello spartito del Festival, vari generi ma anche arti performative diverse. Dall’esibizione dell'Orchestra Sinfonica Abruzzese, che stupirà il pubblico con un concerto-evento dedicato ai Queen, all’omaggio musicato a Domenico Modugno. Fino a toccare le corde di uno spettacolo che permetterà di ripercorrere tutte le tappe della vita di Maria Callas, attraverso il suono della sua voce. Un evento imperdibile sarà anche il Vivaldi Metal Project: unico evento dei tanti in programma, che si terrà a Piazza Risorgimento. Ad eccezione della serata del 15 luglio, tutti gli spettacoli saranno ad ingresso libero. È consigliata la prenotazione”. Tutti gli eventi in calendario, che andranno avanti per 8 pomeriggi e 8 serate, saranno accostati alla promozione turistica e all’esplorazione con i 5 sensi del territorio. Dice l’assessore Di Stefano, con delega alla Cultura: “Con ‘Terremerse’ gettiamo a terra le basi per la costruzione artistica di un evento festivaliero di lunga durata. Il Festival neonato si candida ad essere una risorsa culturale di punta perché, al suo interno, raduna tante aspirazioni, una fra tutte quella di raccontare con suoni e visioni la nostra identità, sin dal prosciugamento del Lago Fucino. È la nostra cultura che parlerà grazie all’arte. Sarà un Festival ambizioso, nato anche per valorizzare un’area bellissima come quella di Piazza Torlonia, negli anni passati purtroppo poco incentivata”.


Print Friendly and PDF

TAGS