Avezzano, minacciava i passanti con un nunchaku: assolto per incapacità di intendere e di volere

Lo psichiatra Vittorio Sconci di L’Aquila ha stabilito che l’uomo non era consapevole delle proprie azioni

di Redazione | 06 Dicembre 2020 @ 15:42 | CRONACA
Print Friendly and PDF

AVEZZANO –  E’ stato prosciolto dall’ accusa di porto abusivo di armi il 58enne di Avezzano che nel 2o18 minacciava alcuni passati, davanti ad un bar, con un nunchaku, un’arma tradizionale, di tipo contundente, diffusa in alcuni Paesi dell’Asia orientale. 

L’imputato è stato prosciolto perchè non imputabile, dopo che Il perito, lo psichiatra Vittorio Sconci di L’Aquila, ha stabilito che l’uomo non era consapevole delle proprie azioni all’epoca dei fatti.


Print Friendly and PDF

TAGS