Avezzano, il Liceo Artistico Bellisario protagonista della mostra “Rivoluzione d’IDEE”

di Redazione | 16 Maggio 2024 @ 13:39 | EVENTI
Print Friendly and PDF

AVEZZANO – Gli studenti e le studentesse del Liceo Artistico Bellisario di Avezzano, sabato scorso 11 maggio, sono stati i protagonisti della mostra “Rivoluzione d’IDEE”: la prima delle quattro “Giornate dell’arte” presentate dalle docenti di Storia dell’arte dell’istituto scolastico marsicano Cristina Aglietti e Rossella Del Monaco.
Una carrellata di incontri con l’universo arte che mira a far conoscere agli studenti del Bellisario gli aspetti legati al culto delle divinità femminili del lago Fucino nel periodo italico-romano, coinvolgendo i tre indirizzi di studio dell’Artistico – Design dei metalli e oreficeria, Design della moda e Arti figurative – per presentare l’unicità di preziosi oggetti laboratoriali.
Religione, arte, moda: questi i temi affrontati.

“La figura femminile è diventata il fulcro della ricerca che ha portato alla nascita degli oggetti in mostra – così si legge in una nota – che rappresentano il richiamo ad un glorioso passato archetipo, frutto della nostra identità, in cui le antiche dee del lago sono le tracce indelebili dell’antico lago Fucino, della nostra preziosa memoria”.
Il senso della mostra è quello di ripensare un modello di design “sostenibile e inclusivo”, che gli studenti hanno saputo raccogliere e materializzare con impegno qualificato e appassionato, fatto di studio, progettazione, realizzazione ed ispirato a manufatti di oreficeria dei corredi funerari, a lastricati delle antiche strade e dai mosaici delle pavimentazioni delle ville romane, sorte nei pressi del lago Fucino nel II secolo d.C.

La mostra “Rivoluzione d’IDEE” ha ospitato una piccola sezione alle opere, sempre a tema, realizzate dagli studenti della classe IIF del Liceo Artistico “D. Bramante” di Roma.
Ad illustrare l’evento, che ha visto suggellare il gemellaggio tra la città francese di Drancy e quella di Avezzano, è stata la giornalista Gioia Chiostri, grazie alla partecipazione del Dirigente scolastico del Bellisario, professor Damiano Lupo, Augusto Di Bastiano, del “Centro giuridico del cittadino “, Pierluigi Panunzi, vice presidente della Fondazione Carispaq e Flavia de Sanctis, direttrice del Polo Museale Civico “L’aia dei musei”.

A precedere il taglio del nastro, un lungo applauso ha accolto la stretta di mano tra Augusto Di Pangrazio, primo cittadino di Avezzano e Odette Mendes, vice sindaco della città francese. L’evento terminerà il 25 maggio, giusto in tempo per preparare un assolato mese di giugno, tutto all’insegna delle “Le Giornate dell’arte”, con altri tre imperdibili appuntamenti: “Fatto ad arte. Dalla scuola al museo”, dal 1 all’8 presso la Sala Montessori – Biblioteca Irti; “Belly art: impronte di vita” dal 3 al 9 e “Le interviste impossibili”, dall’11 al 14.


Print Friendly and PDF

TAGS