Avezzano, il Comune apre la porta alle domande per rimborso parziale delle rette

Il termine ultimo per fare richiesta è il 5 novembre

di Redazione | 23 Ottobre 2021 @ 11:10 | ATTUALITA'
di pangrazio
Print Friendly and PDF

AVEZZANO  –  Per dare sostegno ai nuclei familiari, in linea col progetto “Avezzano, città sostenibile per bambini e famiglie”, l’amministrazione Di Pangrazio apre la porta alle domande per chiedere il rimborso parziale delle rette di frequenza per l’anno educativo 2020/2021 ai nidi “Coccodrago”, “Un Mondo di colori”, “Diventargrande” e i centri gioco “Il Paese di balocchi” e “Parimampù”.  Le famiglie dei bambini (prima infanzia) che hanno frequentato le cinque strutture accreditate possono beneficiare di un contributo mensile che può arrivare a 200 euro per i nidi e 150 euro per i centri giochi. Per far fronte alle richieste delle famiglie il settore sociale dell’Ente, dopo un vertice a Palazzo di città con i gestori delle strutture, alla presenza del vicesindaco e assessore al sociale, Domenico Di Berardino e della dirigente, Maria Laura Ottavi, mirato a individuare le iniziative più opportune a sostegno delle famiglie e dei bambini, in particolar modo di coloro che presentano particolari fragilità o neuro-diversità, ha messo a disposizione 88mila euro.  “Per incentivare la natalità”, afferma Di Berardino, “l’amministrazione punta a incrementare l’offerta di servizi e misure di sostegno alle famiglie con bambini. È un tema sentito e cruciale del programma di mandato e il confronto con chi affronta ogni giorno sul campo la sfida educativa è fondamentale per programmare insieme in modo consapevole e attento”.


Print Friendly and PDF

TAGS