Avezzano, il 12 agosto il Teatro Stabile d’Abruzzo presenta “La bambola contesa”

di Redazione | 09 Agosto 2021, @01:08 | EVENTI
Print Friendly and PDF

AVEZZANO – Per la rassegna “Un tuffo nelle storie” va in scena giovedi 12 agosto ad Avezzano, Pinguino Village, ore 21.30, la nuova produzione del Teatro Stabile d’Abruzzo, in collaborazione con Fantacadabra, “La bambola contesa”, uno spettacolo che racconta la magia del teatro, la sua poesia, il suo incanto a cent’anni dalla nascita di Giorgio Strehler.

In scena Santo Cicco, Laura Tiberi, Roberto Mascioletti, Martina Di Genova e Mario Fracassi; le scenografie sono a cura di Telapinta, maschere di Wally Di Luzio, i costumi di Antonella Di Camillo, musiche e canzoni originali di Paolo Capodacqua; regia di Mario Fracassi. “La bambola Contesa” è una storia semplice, piena di poesia, che tocca la sfera emozionale dello spettatore. Una bambola viene contesa da due bimbe, una povera , l’altra ricca. Tra le due si scatena un conflitto che somiglia a quello che avviene tra adulti; e non solo quando il motivo del contendere sono i bambini. Di chi è una “bambola”, di chi la ritrova o del suo proprietario che la rivuole? A chi dev’essere affidato un bambino conteso? Il progetto di Strehler fu elaborato mettendo assieme, per «bambini di tutte le età», il testo brechtiano “Cerchio di gesso del Caucaso” e il racconto a questo ispirato “La bambola abbandonata” di Sastre. Per info 347.54.58.357


Print Friendly and PDF

TAGS