Avezzano, consegnato il cantiere dello ‘Stadio dei Pini’

Sarà una pista a 8 corsie per gare internazionali. Concetta Balsorio: “Un progetto chiave per l’intera Marsica e l’Abruzzo"

di Redazione | 13 Luglio 2022 @ 09:15 | SPORT
stadio dei pini
Print Friendly and PDF

AVEZZANO – Una pista di atletica leggera all’altezza dello sport internazionale: ieri mattina, è avvenuta ufficialmente in Comune la firma per la consegna del cantiere alla ditta che si è aggiudicata l’appalto per il rifacimento integrale del manto dello Stadio dei Pini. 180 giorni di tempo circa per riconsegnare l’opera alla città. Sarà uno spazio di vita, di sport e di benessere all’aria aperta di altissima valenza per i cittadini ma anche per gli atleti che arriveranno da fuori territorio.

Le corsie da sei passeranno ad otto, in questo modo la pista sarà omologata anche per le gare internazionali. Inoltre, verrà predisposta anche per futuri cablaggi per eventuali allacci elettrici per i cronometristi. L’iniziale importo dei lavori era di 684 mila euro. Successivamente, sono state inserite nel progetto ulteriori migliorie, tra cui una proposta dalla stessa ditta di Arienzo (Caserta) riguardante la scelta di un diverso materiale di finitura superficiale: è stato previsto lo spargimento sulla pista di una graniglia che può essere utilizzata anche nelle manifestazioni con bambini, quindi più sicura.

L’amministrazione Di Pangrazio “che considera lo Stadio dei Pini come una perla da far brillare ancora di più nella Marsica e a livello regionale, – afferma Concetta Balsorio, consigliera comunale delegata proprio alla struttura di Borgo Pineta – ha voluto fare anche un passaggio in più, stanziando ulteriori 150 mila euro da casse proprie, che si sono aggiunti ai 923 mila euro ottenuti con mutuo dell’Istituto per il credito Sportivo”. L’investimento completo, quindi, è di 1 milione e 73 mila euro.

“Il passo che viene sancito con la firma del contratto – conclude Balsorio – è fondamentale per il mosaico dello sport della città di Avezzano e per la sua comunità di atleti. Attualmente, la Regione Abruzzo è sofferente dal punto di vista dell’impiantistica sportiva destinata all’atletica leggera e adatta ai campionati. Una struttura sportiva oggi accessibile e omologata si trova a Sulmona. A Pescara, il campo è condizionato dal Campionato di calcio, mentre la pista di Chieti attualmente è inutilizzabile; inutile ribadire l’estrema importanza di un’opera di ammodernamento di questo tipo per tutto il territorio regionale. Significa poter ospitare ad Avezzano, nell’immediato futuro, gare nazionali, competizioni internazionali, campioni dell’atletica leggera e allenamenti di altissimo livello. Vuol dire investire anche sullo sport che arriva da fuori, che come corollario ha sempre il turismo e l’economia. Seguirò tutto l’iter dei lavori: lo Stadio dei Pini, una volta terminato e riconsegnato ai cittadini, sarà un fiore all’occhiello inestimabile per la sua valenza a 360 gradi”.

Da Mennea a May per arrivare al nome di Simeoni: la pista di Avezzano, grazie alla grande atletica leggera, tornerà a colorarsi di tricolore.


Print Friendly and PDF

TAGS