Avezzano, 8mln di euro al comune per il sociale

di Redazione | 07 Luglio 2022 @ 15:25 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

AVEZZANO  –  Sono circa otto i milioni che l’Amministrazione comunale di Avezzano, in questo biennio, ha investito, e sta investendo, sul sociale a sostegno di chi è colpito da difficoltà e disagio. L’emergenza pandemia ha visto l’Amministrazione Di Pangrazio utilizzare e rimodulare risorse per cercare di andare incontro a situazioni di oggettiva emergenza sociale, sia relative al reddito che a situazioni di criticità socio-sanitaria di ogni tipo. Azione che ha riguardato, ad esempio i buoni-spesa e altri interventi per la pandemia, per circa 300mila euro, fornitura di dispositivi tecnologici ai ragazzi, circa 50mila euro, creazione di una rete di volontari che aiutasse le persone e le famiglie in difficoltà. Senza contare gli interventi con i piani “Fami”, “Agorà” e “Prins”, oltre ai fondi regionali, come il Bonus Bebè, interamente utilizzati dal Comune di Avezzano. Ora, poi, grazie ai fondi messi a disposizione dal Pnrr, questa scelta è stata ulteriormente rafforzata, con interventi precisi e mirati, messi a punto dal settore sociale dal Comune di Avezzano, diretto dalla dottoressa Laura Ottavi. Interventi che sono stati ammessi e dichiarati finanziabili. Il Comune di Avezzano aveva presentato i seguenti progetti:

1- ”Sostegno alle capacità genitoriali e prevenzione della vulnerabilità delle famiglie e dei
bambini”: finanziamento triennale di € 211.500;
2- ”Autonomia delle persone anziane e non autosufficienti”: finanziamento triennale di €
2.460.000,00;
3- “Rafforzamento dei servizi sociali domiciliari per garantire la dimissione anticipata assistita e
prevenire l’ospedalizzazione”: finanziamento triennale di € 330.000;
4- “Rafforzamento dei servizi sociali e prevenzione del fenomeno del burn out tra gli operatori
sociali”: finanziamento triennale di € 210.000;
5- “Percorsi per persone con disabilità”: finanziamento triennale di € 715.000;
6- “Housing first”: finanziamento triennale di € 710.000;
7- “Stazioni di posta”: finanziamento triennale di € 1.090.000.

I finanziamenti assegnati per progetti presentati come Ambito mono comunale sono:

1- ”Sostegno alle capacità genitoriali e prevenzione della vulnerabilità delle famiglie e dei
bambini”: finanziamento triennale di € 211.500;
2- “Percorsi per persone con disabilità”: finanziamento triennale di € 715.000,00;
3- “ Housing first”: finanziamento triennale di € 710.000,00;
per un totale di € 1.636.500,00
I finanziamenti finora assegnati per progetti presentati come partenariato sono:
1- “ Rafforzamento dei servizi sociali domiciliari per garantire la dimissione anticipata assistita e
prevenire l’ospedalizzazione”: finanziamento triennale di € 330.000,00;
2- 1.1.4 “Rafforzamento dei servizi sociali e prevenzione del fenomeno del burnout tra gli
operatori sociali”: finanziamento triennale di € 210.000,00;
per un totale di € 540.000.
“L’Amministrazione Di Pangrazio ha sempre avuto una attenzione particolare alla qualità della vita dei cittadini – afferma la consigliera e presidente della Commissione comunale, Alessandra Cerone – . Una attenzione che ricomprende e abbraccia i cittadini di Avezzano e quelli dei territori limitrofi. Una rete sociale di sostegno rivolta a tutti i cittadini, di tutte le età e condizioni sociali ed economiche, ma con una attenzione particolare per i più deboli. Rete di solidarietà che ci ha portato a rispondere, aderire ed essere finanziati, in innumerevoli fondi e progetti, che ci hanno consentito di rendere migliore la vita in questo territorio. Grande impegno – prosegue e conclude la Cerone – è stato profuso dagli uffici diretti dalla dottoressa Laura Ottavi che ha puntualmente saputo cogliere ogni possibilità di finanziamento, attuando in pieno l’indirizzo politico impresso da questa Amministrazione”. “L’attenzione alle politiche sociali è uno degli aspetti qualificanti dell’Amministrazione comunale di Avezzano – spiega il vice sindaco Domenico Di Berardino – sin dall’insediamento della giunta Di Pangrazio. La costruzione di una rete sociale che sostenga persone e nuclei familiari fragili in difficoltà o di disagio, con uno sguardo rivolto non solo ad Avezzano ma all’intero territorio della Marsica, si è concretizzata con la realizzazione di progetti specifici e mirati. Progetti che hanno visto, in questi due anni, un investimento che tocca gli otto milioni di euro circa. Le ricorrenti crisi economiche, la pandemia e ora gli effetti della guerra, ma anche le condizioni della nostra realtà territoriale, hanno spinto questa Amministrazione a incrementare il proprio impegno per far sì che nessuno resti indietro o che si senta escluso. Oggi, approfittando dei fondi del Pnrr – prosegue Di Berardino – , abbiamo la possibilità di investire oltre un milione e mezzo di euro, che andrà ad impattare su categorie svantaggiate come chi è colpito da povertà estrema o ha il problema dell’abitazione. Progetti, però, che non sono solo assistenza, ma che prevedono percorsi di integrazione e inclusione nell’istruzione e nel lavoro. Un’attenzione che non cadrà e che, anzi, grazie anche al proficuo e inestimabile lavoro del settore sociale del Comune di Avezzano con la dottoressa Ottavi, proseguirà con impegno e risorse crescenti da parte dell’Amministrazione. Cercare di dare risposte a chi ha problemi fondamentali del vivere quotidiano – conclude il vice Sindaco di Avezzano – , significa lavorare per la crescita della nostra comunità e dell’intera Marsica, che è poi il nostro obiettivo primario”. 

 

.


Print Friendly and PDF

TAGS