Australia, un problema al manometro del box fa slittare Joan Mir al 18 posto

di Redazione | 13 Novembre 2022 @ 06:25 | UTILI
moto gp Bastianini
Print Friendly and PDF

È successo domenica 18 ottobre, durante il MotoGP che si è svolto in Australia. Joan Mir, partito in quinta posizione a bordo della sua Suzuki, partito in quinta fila ha rapidamente guadagnato posizioni, raggiungendo il nono posto, ma poi qualcosa è andato storto. Giro dopo giro, Mir ha  iniziato a perdere posizioni, fino a trovarsi, a fine corsa al 18 posto.

A termine gara, la scoperta: il manometro del box aveva un problema e Mir si era trovato a dover correre con un livello di pressione delle gomme molto più elevato del dovuto.

  • Che cos’è il manometro

Il manometro è uno strumento di uso comune, utile sia in ambito privato che professionale; la sua funzione è quella di misurare la pressione di fluidi, aria e gas in modo relativo, assoluto o differenziale, a seconda del modello utilizzato.

La pressione assoluta viene rilevata a partire dal livello zero, mentre quella relativa considera la differenza tra la pressione dell’elemento e quella dell’atmosfera. Il manometro differenziale calcola invece la differenza di pressione tra due elementi simili, consentendo di rilevare subito perdite o altri problemi. Nel caso in cui si dovessero misurare livelli di pressione inferiori rispetto a quella dell’atmosfera, sarebbe necessario utilizzare il vacuometro.

Chi desidera avere a disposizione un dispositivo digitale o analogico che gli permetta di controllare la pressione delle tubature oppure un modello che permetta di monitorare i pneumatici, può acquistare un manometro su questo sito, confrontando tra loro in pochi click i numerosi prodotti presenti sul catalogo online.

  • Joan Mir, il manometro difettoso che gli fa perdere la gara

Quando si utilizza un manometro è importante accertarsi che funzioni correttamente, al fine di non incappare, come è accaduto a Joan Mir, in spiacevoli conseguenze.

Dopo quattro gare saltate a causa di un incidente in partenza al Moto GP d’Austria, il quale gli aveva causato un infortunio alla caviglia, Mir era rientrato in pista al Gran Premio d’Australia con una gran voglia di correre, ma soprattutto di ottenere una buona posizione.

Un problema relativo all’aria del manometro, rilevato solo a fine gara, lo ha costretto a guidare una moto particolarmente ingestibile e difficile da tenere in pista, con gomme, in particolare quella posteriore, che sono arrivate al traguardo molto danneggiate.

  • Come evitare problemi con il manometro

Per non correre rischi, è necessario acquistare dispositivi di qualità e lunga durata, che garantiscano un corretto funzionamento iniziale e siano resistenti a urti, alte temperature, picchi di pressione e vibrazioni meccaniche. Purtroppo, anche acquistando il prodotto migliore, si potrà andare incontro a guasti.

In caso di dubbio, l’unico modo per verificare se un manometro funziona correttamente consiste nel confrontare i risultati con quelli di un secondo apparecchio.

  • La scelta del manometro

Online e presso negozi specializzati è possibile trovare una vasta gamma di manometri, sia analogici sia digitali, pensati per i più svariati utilizzi.

Mentre i modelli analogici sono più semplici, un po’ meno precisi, ma anche più economici e non necessitano di corrente elettrica per funzionare, i manometri digitali mettono a disposizione un elevato numero di funzioni aggiuntive che consentono di cambiare le unità di misura, importare o esportare i dati, misurare il flusso d’aria e la temperatura e molto altro.

Naturalmente, ogni dispositivo dispone di funzioni specifiche e sarà l’utente a dover scegliere quello più in linea con le finalità dell’acquisto.


Print Friendly and PDF

TAGS