Atletico Amiternum, cresce il progetto del centro sociale permanente

di Redazione | 15 Settembre 2020 @ 12:39 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – A Preturo prosegue nel suo cammino di crescita il Centro Sociale Permanente, il progetto avviato dalla Polisportiva Atletico Amiternum, associazione no-profit. 
Nonostante i grandi ritardi nella realizzazione della tanto discussa tensostruttura, infatti, ripartono i corsi di scuola calcio e pallavolo e si aggiungono due distinte attività: le arti marziali Hwal Moo Do con l’istruttore Christian Cerasoli e i corsi di fitness dell’istruttrice Silvia Lentisco.
L’obiettivo è continuare il radicamento del progetto nel territorio ovest della Città utilizzando gli impianti sportivi presenti, quali “La Bola” nel nucleo industriale di Pile che ospiterà i corsi di calcio 7-10 anni “primi calci” e “Pulcini”, l’impianto sportivo di Preturo per gli “Esordienti” 11-12 anni e la palestra della Scuola di Sassa (in attesa che siano chiarite le procedure Covid previste dal Ministero) per la Pallavolo 8-13 anni, per il calcio “Piccoli amici” 5-6 anni e le Arti marziali Hwal Moo Do.
Da giovedì 17, dunque, i primi Open Day che dureranno poi per tutta settembre. Dalla prossima stagione, invece, sarà disponibile anche la tensostruttura a Preturo, uno spazio ampio che concentrerà diverse attività della stessa Pol.D. Atletico Amiternum ma anche, secondo il progetto Centro Sociale Permanente – L’Aquila Ovest, anche le attività di altre associazione del territorio, tra le quali i corsi dell’istruttrice Silvia Lentisco e le Arti marziali di Hwal Moo Do, creando uno spazio condiviso dove le associazioni sportive, sociali e culturali collaboreranno e interagiranno. Tante, quindi, le difficoltà incontrate sul proprio percorso, ultima il Covid-19, e tanti i ritardi, ma il Progetto va avanti e cresce nella certezza che qualcosa di buono sia nato ad Ovest della Città.


Print Friendly and PDF

TAGS