Assolti 4 egiziani: accusati di utilizzare buste da spesa non idonee

di Redazione | 05 Novembre 2022 @ 11:53 | LA LEGGE E LA DIFESA
Tribunale
Print Friendly and PDF

L’AQUILA  –  Il tribunale dell’Aquila si è espresso assolvendo i 4 imputati di nazionalità egiziana finiti nel mirino della magistratura per un utilizzo di shopper – buste di plastica – non idonee sotto il profilo della biodregadabilità. A tre anni dai controlli scattati in esecuzione dei decreti di perquisizione e sequestro emessi dalla Procura dell’Aquila erano undici i soggetti, proprietari di 21 esercizi commerciali, sotto indagine e per parte di questi è arrivata l’assoluzione. Complesse le indagini sul campo che avevano causato stupore tra i clienti degli esercizi, l’eliminazione delle ingenti quantità di plastiche irregolari dal ciclo dei rifiuti rappresenta un risultato di indubbia importanza per la salvaguardia degli ecosistemi, non solo marini, oltre a salvaguardare l’intera filiera del compostaggio. 


Print Friendly and PDF

TAGS