Assemblea personale della scuola in video conferenza: il 10 dicembre è proclamato lo sciopero

E' stato deciso da Flc Cgil, Uil Scuola, Snals Confsal e Gilda Unams

di Francesco Simoni | 01 Dicembre 2021 @ 05:15 | ATTUALITA'
da sinistra Commito (Uil Scuola), Lupi (Snals Confsal), Del Biondo (Flc Cgil) e Claudio Di Cesare (Gilda Unams)
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “Si è svolta in video conferenza un’assemblea sindacale convocata da Flc Cgil, Uil Scuola, Snals Confsal e Gilda Unams. L’assemblea ha voluto informare il personale della scuola della Provincia di L’Aquila relativamente alle principali ragioni che hanno portato i sindacati nazionali alla proclamazione di uno sciopero per l’intera giornata il 10 Dicembre 2021”.

Lo hanno affermato Miriam Del Biondo di Flc Cgil, Maria Gracia Comito di Uil Scuola, Rosaria Lupi di Snals Confsal e Claudio Di Cesare di Gilda Unams.

“Nell’assemblea di sono affrontati tutti i temi messi in campo dallo stato di mobilitazione: dalle irrisorie risorse economiche previste nella Legge di Bilancio per il rinnovo contrattuale; alla mancata proroga dei contratti Covid per il personale Ata che scadono il 30 Dicembre, alla mancata stabilizzazione dei lavoratori e delle lavoratrici precarie, ai rischi dell’autonomia differenziata che sta passando silenziosamente, all’ideologia neoliberista sottesa nelle affermazioni relative alla professionalità del personale scolastico, al peso di una eccessiva burocratizzazione, al continuum dell’attuale governo con una politica che, da almeno due decenni, taglia risorse perché continua a pensare alla scuola pubblica come ad un peso per l’economia italiana piuttosto che valorizzarne l’importanza e la sua centralità nel sistema Paese – hanno aggiunto Del Biondo, Commito, Lupi e Di Cesare -. Condizione, quest’ultima, ampiamente dimostrata nei due anni drammatici dall’inizio della pandemia. L’assemblea ha visto la partecipazione di quasi 600 lavoratori e lavoratrici, docenti e Ata, precari e di ruolo, che hanno dibattuto con serenità, in maniera propositiva ed hanno ritenuto valide le ragioni dello sciopero. Dall’assemblea è uscita l’esigenza di rendere maggiormente visibile all’interno degli istituti scolastici i contenuti e le proposte dell’assemblea che si è salutata con l’impegno di produrre un documento da far circolare per invitare tutti e tutte le lavoratrici della scuola a scioperare il 10 Dicembre”.

I sindacalisti aquilani hanno proseguito affermando che “le segretarie e segretari di Flc Cgil, Uil Scuola, Snals Confsal e Gilda Unams hanno ribadito nei loro interventi l’importanza che si torni a quella sensibilità rivendicativa dei lavoratori e delle lavoratrici della scuola che anni di politiche aziendalistiche hanno spento, al fine di contrastare disegni ed incursioni legislative che, normando argomenti di natura contrattuale, tendono a superare la contrattazione e distruggere quanto resta di democrazia all’interno degli istituti scolastici. L’assemblea ha dimostrato che la misura è colma e che il personale scolastico tutto ed unito ritiene che la politica debba cambiare rotta e debba riconoscere alla scuola della pandemia quel ruolo centrale giocato attraverso la coesione professionale e un alto senso civico che hanno permesso la tenuta del Paese in uno dei suoi momenti più bui”.


Print Friendly and PDF

TAGS