Asmel, Castel di Sangro, al via prima tappa Tour Appalti 2023

di Redazione | 06 Marzo 2023 @ 16:27 | EVENTI
ismel
Print Friendly and PDF

CASTEL DI SANGRO  –  Sulla scia del successo riscosso con l’edizione 2022 riparte il “Tour Appalti Pnrr” organizzato da Asmel, l’associazione per la sussidiarietà e la modernizzazione degli enti locali. La prima tappa del nuovo tour si terrà venerdì 10 marzo a Castel di Sangro presso la sala polifunzionale di Piazza Plebiscito.
 
“Siamo felici di ospitare questo evento – ha dichiarato il sindaco di Castel di  Sangro, e presidente della Provincia dell’Aquila, Angelo Caruso – la nostra realtà si conferma sempre più attrattiva anche per ospitare iniziative di interesse nazionale come questa”.
 
L’ondata dei bandi Pnrr a livello territoriale si sta facendo sentire tanto più che il carico di atti, procedure e controlli ricadono principalmente sui comuni. Proprio la necessità di semplificare ha comportato la necessità del nuovo decreto per rivedere la governance attuativa del Piano.
 
Il “Tour Appalti Asmel”, dopo una ricognizione delle norme applicabili generali e settoriali, approfondisce le modalità operative di progettazione, tradizionale e in BIM, di affidamento ed esecuzione dei contratti finanziati dal PNRR e dal PNC. Si analizzano anche gli obblighi e i compiti dei soggetti attuatori in riferimento al nuovo sistema di monitoraggio, di rendicontazione e di controllo. Sindaci, segretari e tecnici locali possono affrontare le varie fasi di gestione degli investimenti e conosceranno in via diretta le modalità operative di Asmel Consortile, la società pubblica di committenza che nell’ultimo anno ha espletato 6.500 gare per conto di enti locali e loro forme associative.
 
Ampio spazio è dato inoltre al Piano straordinario delle assunzioni e alla procedura aggregata degli Elenchi di Idonei (legge n.113/2021). Sono già 18.000 gli idonei pronti ad essere assunti mediante una semplice procedura di interpello. In GURI dal 7 marzo il nuovo Maxi Avviso per aggiornamento e creazione di elenchi di idonei in modo da soddisfare tutte le esigenze dei Comuni aderenti (ad oggi 465).
 
“Il nuovo Maxi Avviso è una procedura che funziona, veloce, smart e al passo con i tempi e con i fabbisogni dei Comuni e dei cittadini che desiderano lavorare nella Pubblica Amministrazione, potendo scegliere di restare nei territori più vicini e senza aspettare i tempi biblici delle tradizionali procedure concorsuali”, dichiara il Segretario Generale Asmel, Francesco Pinto.
 
 

Print Friendly and PDF

TAGS